Funghi tardivi: foto di funghi, quando crescono i funghi autunnali e invernali, come appaiono

I funghi invernali sono gli ultimi funghi tra tutti i rappresentanti della loro specie. In base alla loro commestibilità, sono classificati in 4 categorie, il che consente varie manipolazioni con loro. Quindi, i funghi invernali possono essere bolliti, fritti, in salamoia, salati e congelati. In questo articolo parleremo di come sono i funghi tardivi e quando possono essere raccolti.

Se parliamo dell'aspetto dei funghi invernali, sono in qualche modo diversi dalla primavera, dall'autunno e dall'estate. In primo luogo, i rappresentanti successivi di questa specie mancano di squame sul cappello e "gonna ad anello" sulla gamba. Va detto che tali caratteristiche sono le principali quando si determinano i funghi commestibili. Tuttavia, con i corpi fruttiferi invernali, tutto è diverso. In secondo luogo, la foto mostra che i funghi tardivi hanno un colore più luminoso e più saturo, a differenza di altre specie.

Quindi, la loro tonalità varia dal giallo al marrone miele o all'arancio sporco. Negli esemplari giovani, il cappello ha una piccola forma emisferica, che si apre completamente con l'età e diventa come un ombrello aperto. Di diametro, la dimensione del cappello di un fungo adulto è in media di 5-7 cm Per tutta la vita del fungo, la superficie del cappello rimane liscia, senza squame.

Le piastre sotto il cappello degli agarichi del miele invernale hanno lunghezze diverse e si trovano piuttosto raramente. Il loro colore può essere bianco, giallo chiaro o giallo scuro. La polpa del corpo fruttifero è bianca o giallastra con un gradevole odore di fungo.

Per quanto riguarda le zampe degli agarichi tardivi, la loro altezza è di 2-7 cm, hanno una struttura densa e una caratteristica tonalità marrone-vellutata. Come già notato, non c'è alcun anello sul gambo di questa specie.

Quando compaiono i funghi tardivi nelle foreste?

Prima di sapere quando raccogliere i funghi tardivi, devi scoprire dove crescono. Devo dire che la melata invernale cresce in famiglie numerose, spesso crescendo insieme attorno a un ceppo o un albero. Molto spesso può essere trovato nelle latitudini temperate e settentrionali. Come altri tipi di agarichi di miele commestibili, i rappresentanti invernali scelgono per lo più alberi danneggiati, così come alberi deboli e ceppi per "insediamento". Questi funghi non aggirano i parchi, i margini delle foreste, i giardini e l'area lungo i torrenti. Legno morto o in decomposizione, rami spezzati e ceppi marci: tutto questo è un "paradiso" per l'abitazione degli agarichi tardivi. Fondamentalmente, questo vale per le latifoglie, in particolare: pioppo, quercia, betulla, faggio, frassino, pioppo, salice, acacia, ecc. Tuttavia, si trovano spesso su ceppi o tronchi di pino, abete e abete rosso. I funghi invernali raccolti nella foresta di conifere hanno un retrogusto resinoso amaro. Ma questo non impedisce ad alcuni raccoglitori di funghi di preparare piatti fantastici da loro e fare preparazioni deliziose.

Vale la pena notare che molti amanti della "caccia tranquilla" hanno questo tipo di corpi fruttiferi uno dei più desiderabili, perché non ha affatto false controparti. Ed è quasi impossibile confonderlo con altri rappresentanti del "regno" dei funghi. Quindi quando compaiono i funghi tardivi nelle nostre foreste? Se i funghi sono chiamati funghi tardivi o invernali, è logico concludere che crescono nella stagione fredda. Quindi, questo periodo inizia da ottobre e termina con una goccia primaverile. Si scopre che i funghi tardivi crescono quando tutti gli altri rappresentanti di questa specie hanno già smesso di dare frutti.

Durante i periodi di disgelo invernale si possono vedere abbondanti frutti di funghi invernali. E a volte si incontrano proprio sotto uno strato di neve. E se un clima caldo e favorevole si è stabilizzato in inverno, i funghi porteranno un raccolto generoso per tutto questo periodo. Con tempo umido, i cappelli dell'agarico di miele invernale diventano viscidi e scivolosi.

Quando inizia la stagione degli agarichi tardivi del miele?

Una caratteristica importante dei funghi invernali è la resistenza al gelo. A temperature sotto lo zero, i corpi fruttiferi sono coperti di ghiaccio, ma anche con una piccola luce solare si scongelano e continuano a crescere. Tali funghi possono essere raccolti in modo sicuro nel tuo cestino. Sapendo quando inizia la stagione degli agarichi tardivi del miele, puoi pianificare viaggi nella foresta non solo in estate e in autunno. Devo dire che tali funghi sono ottimi per il congelamento a casa, perché praticamente non perdono le loro proprietà benefiche e nutritive. Tuttavia, va ricordato che questi corpi fruttiferi devono essere elaborati con cura, immergendoli e facendo bollire in acqua salata.

Ci sono anche funghi del tardo autunno, che non si trovano nella foresta ogni anno. Differiscono da quelli ordinari in quanto crescono dopo improvvise gelate autunnali. Se, dopo un breve gelo, inizia il riscaldamento o la cosiddetta "estate indiana", iniziano a crescere. In apparenza, questo fungo tardivo del miele assomiglia a un fungo porcino, ma è di dimensioni più piccole e ha una membrana sul fondo del cappello. Di solito, il tempo di fruttificazione di tali funghi cade tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre. Molti raccoglitori di funghi esperti che si sono imbattuti nei funghi del tardo autunno notano che sono incredibilmente gustosi e profumati.

messaggi recenti