Come marinare i funghi al miele sotto oppressione: ricette per marinare i funghi per l'inverno in una casseruola

In autunno, dopo le piogge, nelle foreste e nei boschetti compare un'ampia varietà di specie di funghi. I fan della "caccia silenziosa" si rallegrano sempre quando trovano una grande famiglia di agarichi del miele su un ceppo di albero marcio. In effetti, in un posto puoi raccogliere due o tre cestini di funghi chiodini. Questi funghi sono considerati una delle specie lamellari più deliziose. I funghi chiodini sono ottimi per friggere, essiccare, cucinare. Tuttavia, i funghi più squisiti si ottengono in forma salata o in salamoia. Nel nostro articolo imparerai come salare i funghi sotto oppressione.

Salatura fredda e calda di agarichi di miele sotto oppressione

Vale la pena dire che i raccoglitori di funghi possono deliziare i raccoglitori di funghi tutto l'anno, quando iniziano i funghi primaverili, poi arrivano l'estate, l'autunno e l'inverno. A proposito, quest'ultimo può essere raccolto anche in pieno inverno. Ecco perché molte casalinghe sfruttano ogni opportunità per preparare questi funghi per un uso futuro. Le ricette per salare gli agarichi del miele per l'inverno sotto oppressione sono esattamente le opzioni che aiuteranno a rendere gustosa la tua conservazione.

Per salare i funghi porcini sotto il giogo, e in inverno per deliziare i vostri ospiti e familiari con piatti saporiti, è necessario conoscere alcune regole. L'importante è scegliere piccoli funghi per la salatura, senza danni. Se i funghi sono ancora grandi, tagliali a pezzi o tagliatelle. Affinché la salatura dell'agarico di miele sotto il giogo abbia successo, non trascurare le spezie, poiché esaltano solo il gusto e l'aroma dei funghi. Le migliori spezie sono aneto, chiodi di garofano, rafano, pimento e piselli neri. Inoltre, le foglie di ribes nero, ciliegia e quercia vengono utilizzate per salare gli agarichi del miele per l'inverno sotto il giogo della padrona di casa, il che è un fattore importante, perché poi i funghi diventano croccanti e forti. È molto importante monitorare rigorosamente il tempo di ebollizione del miele agarico e calcolare sempre correttamente la quantità di sale.

Come salare adeguatamente i funghi di miele sotto il giogo, in modo che il processo non sia un peso e il risultato superi tutte le aspettative? Effettua sempre un tale calcolo in base alla quantità di sale: per 1 kg di funghi di miele, prendi 50 g di sale da cucina. Non dimenticare l'aglio, che è meglio tagliare a fette piuttosto che schiacciare. Le foglie di alloro e gli ombrelli di aneto sono adatti per la salatura.

Di solito le casalinghe non selezionano i funghi al miele, poiché non sono quasi mai grandi. Le punte delle gambe dei funghi vengono sempre tagliate e le gambe stesse vengono talvolta tagliate a strisce. I piccoli funghi vengono salati interi, poiché hanno un aspetto molto estetico.

Per salare i funghi sotto il giogo, di solito usano due metodi: freddo e caldo. Il metodo a freddo è considerato classico e più lungo nel processo di cottura. Solitamente per la salatura vengono utilizzate botti di legno o di ceramica. Molte persone usano barattoli di vetro o grandi vasi smaltati. A volte viene salato in grandi contenitori, quindi i pezzi vengono trasferiti in barattoli, coperti con coperchi di plastica e portati nel seminterrato.

Come salare i funghi di miele in una casseruola sotto oppressione?

Tuttavia, prima di salare i funghi di miele in una casseruola sotto oppressione, devi prepararli. I corpi fruttiferi vengono separati dai detriti della foresta, lavati in una grande quantità di acqua.

Successivamente, il prodotto viene bollito per 20 minuti, mentre la schiuma risultante deve essere spesso rimossa. L'acqua deve essere aggiunta al ritmo di 2 cucchiai. l. sale in 2 litri d'acqua.

Dopo l'ebollizione, i funghi vengono disposti a strati in una padella smaltata, cosparsi di sale, aneto, aglio, pimento. Per 1 kg di miele di agarico hai bisogno di: 3 spicchi d'aglio, 40 g di sale, 5-6 piselli neri e pimento, 1 ombrello di aneto. La padella viene coperta con un panno pulito o una garza piegata più volte, l'oppressione viene posta sopra e chiusa con un coperchio. In questa ricetta i funghi salati vengono salati sotto il giogo per 40 giorni.

Per evitare la comparsa della placca sui funghi, è necessario cambiare la garza 2-3 volte a settimana.Dopo che i funghi sono completamente salati, possono essere posti in barattoli di vetro, riempiti di salamoia da una casseruola e chiusi con coperchi di polietilene. È possibile conservare un tale pezzo sia nel seminterrato che nel frigorifero.

Ricette per agarichi al miele salati sotto oppressione in una casseruola

Puoi deviare un po 'dalla ricetta tradizionale e apportare alcune modifiche. I funghi salati sotto pressione in una casseruola possono essere versati con sottaceti di cetrioli. In questo caso, i funghi sono piuttosto taglienti, croccanti e piccanti nel gusto. Cioè, la sequenza delle fasi rimane la stessa e invece della salamoia dei funghi, vengono versate con cetriolo e coperte con coperchi.

C'è un'altra opzione per salare gli agarichi del miele per l'inverno sotto oppressione, ma questo processo richiede solo 7 giorni. Lessare i funghi sbucciati e lavati in abbondante acqua salata per 10 minuti. Terminata la cottura sciacquateli sotto il rubinetto, riempiteli con acqua fredda e cuocete ancora per altri 20 minuti. Tiriamo fuori con una schiumarola in un grande piatto di vetro o smalto, cospargiamo di aglio, aneto, foglie di alloro, foglie di ribes, pepe nero, mescoliamo accuratamente. Lasciamo in un contenitore sotto il giogo per una settimana. Dopo la scadenza del periodo stabilito, i funghi vengono disposti in barattoli di vetro e conservati in frigorifero.

Molte casalinghe usano un'altra opzione interessante per salare l'agarico di miele sotto il giogo. Qui i funghi non vengono lessati, ma messi a bagno in acqua fredda per 2 giorni, mentre l'acqua va cambiata 3-4 volte. Successivamente, i funghi vengono disposti a strati mescolati con sale, rafano, foglie di quercia, ciliegie, aglio, aneto. Per tradizione, i funghi vengono coperti con un panno pulito e sopra viene posta l'oppressione. Quando gli agarichi del miele si depositano, puoi tranquillamente aggiungere nuovi strati di funghi inzuppati. Questo metodo di salatura aiuterà a preservare il gusto e l'aroma naturali dei funghi selvatici. Prima di servire, i funghi chiodini devono essere sciacquati bene in acqua, quindi farne un antipasto o aggiungerli alle insalate.

Funghi sott'aceto sotto pressione per l'inverno

Puoi cucinare funghi in salamoia per l'inverno sotto il giogo. I funghi vengono ripuliti dalla contaminazione, fatti bollire per 20 minuti in acqua salata, lavati sotto un rubinetto e nuovamente immersi in acqua bollente. Successivamente, aceto, olio vegetale, sale, aneto, aglio, lavrushka, pimento e chiodi di garofano vengono aggiunti ai funghi, bolliti per 15 minuti. Per 5 kg di miele agarico, devi prendere 1,5 litri di acqua, 4 cucchiai. l. sale, 10 spicchi d'aglio, 5 ombrelli di aneto, 5 rametti di chiodi di garofano, 7-9 piselli di pimento e 100 ml di aceto. I funghi in salamoia dovrebbero raffreddarsi, quindi vengono coperti con una garza pulita, piegati in più strati e sopra viene posta l'oppressione. Coprendo la padella con un coperchio, portala nel seminterrato per la conservazione. Puoi mangiare questi funghi in 5-7 giorni.

Puoi usare l'opzione di salare i funghi sbollentati sotto il giogo. I funghi sbucciati e lavati vengono immersi in uno scolapasta in acqua bollente per 10 minuti. Far raffreddare velocemente sotto il rubinetto dell'acqua fredda, far sgocciolare e mettere in un fusto o pentola. Allo stesso tempo, vengono cosparsi di sale e spezie secondo la ricetta classica tradizionale per salare gli agarichi del miele per l'inverno sotto oppressione. I funghi di miele con una tale salatura sono pronti in 8-10 giorni. I funghi sbollentati mantengono il loro aroma di bosco, sorprendendo gli ospiti con il loro gusto unico.

messaggi recenti