Ricetta per cucinare agarichi al miele per l'inverno senza sterilizzazione: come salare, friggere e conservare i funghi

Le ricette per inscatolare i funghi raccolti per l'inverno senza sterilizzazione stanno guadagnando sempre più popolarità oggi. Molti giungono alla conclusione che è molto redditizio realizzare tali spazi vuoti e, soprattutto, è conveniente, perché consente di risparmiare in modo significativo tempo e fatica.

Se i funghi sono chiusi per l'inverno senza sterilizzazione, è necessario prestare particolare attenzione alla loro attenta preparazione. Questa procedura include la pulizia dei corpi fruttiferi dallo sporco, l'ammollo in acqua salata e l'ebollizione.

Il primo passo è selezionare il raccolto di funghi e dividerlo per dimensione e aspetto. È meglio mettere i funghi piccoli su salatura e decapaggio, mentre quelli grandi e rotti - su caviale, frittura, essiccazione, patè, ecc. Quindi tagliare la parte inferiore di ciascuna gamba e mettere l'intero raccolto in un contenitore profondo con acqua salata (al ritmo di 1 cucchiaio. l. sale per 1 litro d'acqua). Sotto l'influenza di questo conservante, i pori del fungo si apriranno e piccoli granelli di sabbia con insetti, se presenti, verranno in superficie. Col tempo, la procedura di ammollo non dovrebbe durare più di 1 ora, dopodiché i funghi dovrebbero essere sciacquati con acqua naturale e cotti. Dovrebbero essere bolliti per 20 minuti, rimuovendo costantemente la schiuma formata sulla superficie. Quindi trasferire i funghi in uno scolapasta e lasciarli scolare per un po '. Ora puoi iniziare a cucinare funghi al miele per l'inverno senza sterilizzazione.

Come marinare i funghi di miele in barattoli per l'inverno senza sterilizzazione

Questa ricetta, che ti consente di preparare i funghi al miele per l'inverno senza sterilizzazione, piacerà davvero a tutti gli specialisti culinari - esperti e coloro che hanno poca esperienza nell'inscatolamento dei funghi.

  • Funghi (bollire) - 1 kg;
  • Acqua - 0,5 l;
  • Zucchero - 4 cucchiaini;
  • Sale - 2 cucchiaini;
  • Aceto 9% - 80 ml;
  • Pimento (piselli) - 3-5 pezzi.;
  • Semi di aneto - 1 cucchiaino;
  • Foglia di alloro - 1-2 pezzi.;
  • Chiodi di garofano a piacere.

Come mettere sott'aceto i funghi in barattoli per l'inverno senza sterilizzazione?

Prima di tutto, è necessario preparare la salamoia: mescolare in acqua tutti gli ingredienti della lista dei prodotti (tranne funghi e aceto) e mettere sul fuoco.

Lessare la marinata per 3-5 minuti e versare metà dell'aceto, mescolare.

Immergiamo i corpi fruttiferi bolliti separatamente nella marinata e portiamo a ebollizione.

Rendiamo il fuoco minimo e cuociamo per almeno 20 minuti.

Quindi aggiungere l'altra metà dell'aceto e far bollire per altri 5 minuti circa.

Sciacquare i barattoli con i coperchi in acqua con l'aggiunta di soda, versare sopra con acqua bollente e asciugare bene.

Distribuiamo i funghi con la marinata in contenitori, arrotoliamo i coperchi e, dopo averli raffreddati completamente, li portiamo fuori in una stanza fresca - un seminterrato o una cantina.

Ricetta per la semplice salatura degli agarichi del miele per l'inverno senza sterilizzazione

L'opzione più semplice per preparare i funghi per l'inverno senza sterilizzazione è usare una ricetta di salatura. Nonostante il set minimo di prodotti, l'antipasto risulta essere appetitoso e molto gustoso. È anche molto comodo prepararlo per chi ha poca esperienza nella salatura dei corpi fruttiferi.

  • Funghi al miele - 2 kg;
  • Sale - 100 g;
  • Acqua - 2 cucchiai.;
  • Acido citrico - 7 g.

Per scoprire come salare i funghi chiodini senza sterilizzazione, suggeriamo di fare riferimento a una ricetta passo passo.

  1. Per i funghi, è necessario eseguire separatamente un trattamento termico, facendoli bollire per circa 25 minuti, quindi trasferirli in uno scolapasta per eliminare il liquido in eccesso.
  2. Mentre i funghi si scolano, uniamo il sale in acqua con l'acido citrico, mettiamo a fuoco e aspettiamo l'ebollizione, facciamo bollire per 7-10 minuti.
  3. Distribuiamo i funghi bolliti in barattoli di vetro pre-sterilizzati e riempiamo di marinata.
  4. Lo arrotoliamo, abbassiamo le palpebre, lo avvolgiamo in un panno caldo e denso e lo lasciamo raffreddare completamente.
  5. Lo mettiamo nel seminterrato per la conservazione o lo lasciamo in frigorifero. Puoi mantenere un tale spazio vuoto per non più di 4 mesi.

Salare gli agarichi al miele per l'inverno senza sterilizzazione: una ricetta classica

Il modo classico per preparare i funghi salati senza sterilizzazione è uno dei più semplici. Un antipasto croccante e aromatico sarà apprezzato non solo dalla vostra famiglia, ma anche dagli ospiti riuniti al tavolo delle feste.

  • Funghi al miele - 3 kg;
  • Sale - 150 g;
  • Ombrelli all'aneto - 4 pezzi.;
  • Pepe nero (piselli) - 20 pezzi.;
  • Aglio - 6 chiodi di garofano;
  • Foglia di alloro e foglie giovani di rafano - 4 pezzi.;
  • Ciliegio / ribes / foglie di quercia.

Come eseguire la salatura degli agarichi del miele per l'inverno senza sterilizzazione, usando una ricetta con raccomandazioni dettagliate?

  1. I funghi per il decapaggio devono essere preparati nel modo menzionato all'inizio dell'articolo, vale a dire: sbucciare, immergere in acqua e far bollire.
  2. Le foglie fresche devono essere lavate e asciugate accuratamente e l'aglio deve essere tagliato a cubetti.
  3. Metti tutti i prodotti in barattoli da 3 litri a strati, iniziando con foglie di rafano e ribes, con i quali devi coprire completamente il fondo.
  4. I funghi devono essere posati con i cappucci abbassati, schiacciandoli leggermente. Allo stesso tempo, cospargere ogni strato con sale, pepe, alloro e aglio tritato.
  5. L'ultimo strato dovrebbe essere sale e foglie fresche.
  6. Chiudere i barattoli con coperchi di plastica stretti e lasciare salare per circa 2-3 settimane.
  7. Quindi trasferire il pezzo nel seminterrato o inviarlo al frigorifero.

Funghi al miele salati per l'inverno con cipolle: una ricetta senza sterilizzazione

Questa ricetta per agarichi al miele salato per l'inverno senza sterilizzazione implica l'uso di cipolle, che aggiungeranno un po 'di piccantezza all'antipasto. E al posto dell'aceto, che tutti considerano il più importante "custode" delle preparazioni per un lungo periodo, ci sono le foglie fresche, che contengono acido. Ad esempio, le foglie di uva, ciliegie e rafano potrebbero diventare questo conservante.

  • Funghi bolliti - 7 kg;
  • Cipolle - 150 g;
  • Sale - 350-400 g;
  • Foglia di alloro - 15 pezzi.;
  • Pimento - 70 piselli;
  • Aneto fresco - 130 g;
  • Foglie di uva, rafano e ciliegio.

  1. I funghi bolliti e raffreddati devono essere posti in una padella smaltata con i tappi rivolti verso il basso, ma prima il fondo del contenitore deve essere disposto con cipolle tritate e foglie fresche.
  2. Tradizionalmente, i funghi sono disposti in strati di circa 5 cm ciascuno.
  3. Tra gli strati si distribuiscono anche sale, pepe, alloro, aneto e foglie fresche, tagliate a pezzi.
  4. L'ultimo strato dovrebbe essere foglie fresche.
  5. Dopodiché, i funghi vengono coperti con un tovagliolo e premuti con un piatto, di diametro inferiore rispetto alla padella stessa, e sopra viene posto un qualche tipo di carico.

La salatura dura diverse settimane, dopodiché i corpi fruttiferi possono essere distribuiti su barattoli sterilizzati, chiusi con coperchi di nylon e portati in un locale fresco.

La ricetta per cucinare funghi fritti per l'inverno senza sterilizzazione

La ricetta per i funghi fritti per l'inverno senza sterilizzazione è apprezzata da molte casalinghe. Spesso fanno preparazioni da tali corpi fruttiferi, il che consente loro di mettere in tavola un piatto gustoso e soddisfacente nel più breve tempo possibile in inverno.

  • Funghi al miele (bollire) - 2 kg;
  • Olio vegetale (si può usare lo strutto) - 2-3 cucchiai.;
  • Sale e pepe a piacere.

Per preparare i funghi per l'inverno senza sterilizzazione, utilizzare la descrizione dettagliata:

  1. Mettiamo la padella sul fuoco e versiamo l'olio vegetale, lo scaldiamo.
  2. Distribuiamo i funghi, copriamo con un coperchio, abbassiamo il fuoco e facciamo sobbollire per circa mezz'ora.
  3. Aprire il coperchio ed evaporare l'umidità, aumentando l'intensità del fuoco a media.
  4. Riempiamo barattoli di vetro sterilizzati con corpi di frutta, lasciando 1,5-2 cm di vuoto verso l'alto.
  5. Riempire con l'olio caldo rimanente fino a riempire lo spazio rimanente nei barattoli. Se non c'è abbastanza olio, scaldare una nuova porzione in una padella e solo dopo versare.
  6. Lo arrotoliamo, lo raffreddiamo e lo nascondiamo in una cantina o in un seminterrato. È possibile conservare un tale pezzo per non più di sei mesi.

Solyanka da miele di agarichi per l'inverno senza sterilizzazione: una semplice ricetta di inscatolamento

La solyanka di agarichi al miele per l'inverno senza sterilizzazione è un altro modo semplice, ma allo stesso tempo meraviglioso di inscatolare. Se ce l'hai, puoi preparare ottimi primi piatti o fare un delizioso ripieno per prodotti a base di pasta, oppure puoi semplicemente mangiarlo come insalata.

  • Funghi bolliti (possono essere congelati) - 2 kg;
  • Cavolo bianco - 0,7 kg;
  • Cipolle, carote - 1 kg ciascuna;
  • Passata di pomodoro - 1 lattina (0,5 l);
  • Olio vegetale - 2/3 cucchiai.;
  • Aglio - 6 chiodi di garofano;
  • Acqua - 2 cucchiai.;
  • Sale - 3 cucchiai. l. (con uno scivolo);
  • Aceto - 5 cucchiai. l .;
  • Foglia di alloro e pepe nero in grani.

Questa ricetta per la conservazione del miele di agarico, effettuata senza sterilizzazione, l'abbiamo inoltre suddivisa in più fasi:

  1. Tritate il cavolo cappuccio, grattugiate le carote su una grattugia grossa e tagliate la cipolla a cubetti.
  2. Passiamo gli spicchi d'aglio attraverso una pressa e uniamo con concentrato di pomodoro e acqua.
  3. Mettere tutte le verdure, la massa di pomodoro ei funghi in una casseruola con olio vegetale e cuocere a fuoco basso per 1 ora, mescolando regolarmente.
  4. 5-10 minuti prima della fine della cottura unire le foglie di alloro, il sale, il pepe nero e l'aceto. Se lo desideri, puoi aggiungere zucchero semolato al bianco a piacere.
  5. Distribuiamo la massa finita in barattoli pre-sterilizzati e arrotoliamo i coperchi.

messaggi recenti