Come coltivare le spugnole dal micelio nella zona

Puoi coltivare molti tipi di funghi da solo. E le spugnole non fanno eccezione. Coltivarli in un giardino personale su aiuole appositamente create o aree coltivate nella foresta è un processo entusiasmante e non troppo laborioso. L'importante è acquistare micelio di spugnole di alta qualità e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni per coltivare questo tipo di fungo.

Le spugnole appartengono alla famiglia Morechkovy (Morshellovykh), la più famosa p. alto, c. conico, con steppa, con. commestibile (reale) e tappo di spugnola. Tutte queste specie possono essere coltivate.

Dove crescono le spugnole e che aspetto hanno?

In natura, i funghi della famiglia delle spugnole crescono nel clima temperato dell'emisfero settentrionale dall'Europa all'America e si trovano anche in Australia e in numerose isole dell'emisfero meridionale. Le spugnole crescono principalmente nella zona forestale, prediligendo boschi decidui o misti, ma a volte vegetano tra i pini, spesso vive in parchi e zone bosco-parco. Tutte e 5 le specie più famose di spugnole crescono in Russia, si trovano quasi ovunque: dalla zona della foresta-tundra a sud alla zona della foresta-steppa a nord, dalla periferia occidentale della parte europea all'Estremo Oriente , e sono diffusi negli Urali e in Siberia. Nelle regioni meridionali della Russia, spesso vegetano nei giardini anteriori e sui prati, prediligendo i terreni sabbiosi, quindi crescono spesso nelle pianure alluvionali dei fiumi, lungo le rive dei torrenti, a loro piace stabilirsi nelle radure e nelle ceneri forestali.

Le spugnole sono tradizionalmente considerate funghi primaverili; nella zona meridionale della parte europea della Russia crescono da aprile all'inizio di maggio, nelle zone centrali e settentrionali iniziano a dare i loro frutti dalla seconda metà di maggio a giugno. In condizioni meteorologiche favorevoli, i funghi possono essere trovati anche nel caldo autunno.

Per la natura della loro nutrizione, le spugnole sono rappresentanti caratteristici dei funghi saprofiti, quindi i funghi di questa famiglia preferiscono terreni calcarei fertili per la crescita tra l'erba arricchita con lettiera vegetale, ma si possono trovare anche nelle discariche cittadine, di regola, ricche di decomposizione composti organici.

In Europa, le spugnole iniziarono a crescere nei loro giardini, parchi e semplicemente nei letti a metà del XIX secolo. I tedeschi furono tra i primi a notare che le spugnole crescono meglio sulle ceneri e iniziarono a cospargere i letti di cenere.

Nella coltivazione industriale di funghi, vengono coltivati ​​principalmente 3 tipi di spugnole: spugnola reale, spugnola conica e cappello di spugnola - come i rappresentanti più comuni di questa famiglia.

Esternamente, le spugnole sembrano diverse dagli altri funghi cappello. Il cappello della spugnola, a seconda del tipo, ha una forma allungata conica o arrotondata a forma di uovo, la cui superficie è ricoperta da una rete di pieghe profonde. Il colore del fungo va dal grigio-marrone al cioccolato fondente, quasi nero. I bordi del cappello in alcune specie crescono fino allo stelo. La gamba è cilindrica, come il cappello, è vuota all'interno.

L'altezza del fungo raggiunge i 10 cm La polpa della spugnola è fragile, si rompe e si sbriciola facilmente, ha un buon sapore, ma non ha un odore di fungo pronunciato. Nella maggior parte dei paesi dell'Europa e dell'America, la spugnola conica è una prelibatezza.

Tutti i tipi di spugnole sono considerati funghi commestibili condizionatamente, adatti al consumo umano previa bollitura.

Come allevare le spugnole

Puoi coltivare spugnole usando una delle due tecnologie: francese - in letti appositamente creati - e tedesca, in giardino. Entrambi i metodi riguardano la coltivazione estensiva di funghi, che richiede aree significative per ottenere una resa elevata.I metodi intensivi di coltivazione di questo fungo su substrati nutritivi in ​​stanze chiuse sono attualmente attivamente sviluppati da scienziati americani, tuttavia, questi metodi di coltivazione di funghi non hanno ancora ricevuto un uso diffuso.

Le spugnole in natura preferiscono aree ben illuminate con terreni ricchi di sostanze organiche; i funghi sono molto sensibili all'introduzione di cenere e mele ricche di sostanze nutritive nel terreno. Queste caratteristiche dei funghi naturali erano alla base dei metodi francesi e tedeschi della loro coltivazione.

È meglio piantare spugnole in un frutteto o in un'area appositamente designata di un bosco di latifoglie, dove l'ombra naturale degli alberi fornisce ai funghi il livello di illuminazione necessario e allo stesso tempo li protegge dalla luce solare diretta . Quando si creano letti, si deve tenere presente che i funghi non tollerano il ristagno dell'acqua primaverile, pertanto è necessario un buon sistema di drenaggio nell'area assegnata per drenare l'acqua di fusione.

Prima di iniziare a coltivare spugnole sul sito, il terriccio deve essere sostituito con un substrato appositamente preparato. Viene preparato dal terreno del giardino per i fiori mescolati con segatura e cenere secondo la seguente formula: per ogni sei volumi di terreno del giardino, aggiungere metà del volume di segatura e un volume di cenere. La miscela di terreno preparata deve essere miscelata e stesa in uno strato di 10 cm sui letti attrezzati. Il sottofondo posato dovrà essere annaffiato in ragione di 10 litri di acqua per ogni 1 m di giardino.

Come per la coltivazione di altri tipi di funghi, per la semina è meglio utilizzare funghi non sessualmente maturi raccolti nel bosco, ma micelio di spugnole acquistato da fornitori di fiducia. Dopo che il letto è stato preparato, il micelio viene distribuito su tutta la sua superficie, quindi viene ricoperto sopra con uno strato di terra di 6 centimetri rimosso durante la costruzione dei letti. Il terreno viene leggermente inumidito con un annaffiatoio poco profondo o uno speciale irrigatore, dopodiché il letto viene coperto con materiale naturale immagazzinato: stuoie di paglia, piccoli rami, fogliame; puoi usare, come fanno i francesi, la vinaccia di mele.

Dopo aver seminato i letti con micelio, è necessario monitorare il livello di umidità del substrato. Quando il terreno si asciuga, dovrebbe essere inumidito con speciali concentrati di nutrienti, che contribuiscono alla crescita accelerata e migliorata dei funghi. Una di queste formulazioni, chiamata Baikal-EM-1, è prodotta dall'industria agrotecnica domestica. Per migliorare la fruttificazione, il letto da giardino viene cosparso sopra con un sottile strato di cenere. Quando si utilizza la vinaccia di mele, è possibile inoltre omettere la cenere. La fruttificazione avviene un anno dopo la semina, dura in un luogo da 3 a 5 anni, praticamente non richiede grossi costi ed è particolarmente indicata per piccole fungaie o fungicoltori amatoriali. In autunno, i letti seminati con micelio devono essere ulteriormente coperti con paglia, erba, foglie. In primavera, subito dopo che la neve si è sciolta e si è stabilita una temperatura positiva, questa copertura protettiva viene rimossa, lasciando un sottile strato di materiale vegetale. Di norma, in 2-3 settimane dopo la rimozione della copertura protettiva, i funghi iniziano a dare i loro frutti.

A causa della loro fragilità, le spugnole vengono raccolte con molta attenzione, torcendo il fungo, tenendolo per la gamba o tagliandolo con un coltello. I funghi pronti possono essere essiccati o consegnati ai mercati crudi, ma le spugnole, a causa della loro fragilità, perdono rapidamente la loro presentazione durante il trasporto.

messaggi recenti