Salatura a freddo dei funghi camelina per l'inverno a casa: ricette con video

A casa, la salatura delle capsule di latte allo zafferano viene effettuata in modo freddo, oltre che secco e caldo. Nei primi due casi i funghi non vengono lessati, ma raccolti crudi, con sale e spezie. Salatura a caldo significa preriscaldamento.

Tutti questi metodi sono molto apprezzati nella cucina casalinga. Va notato che la prontezza dei funghi salati freddi e secchi viene controllata dopo 3-5 settimane. Se lo spuntino è stato preparato mediante salatura a caldo, la prima degustazione può essere effettuata dopo 10 giorni.

Questo articolo fornisce quattro semplici ricette per i funghi in salamoia a freddo.

La ricetta classica per salare a freddo i cappelli di latte allo zafferano per l'inverno (con video)

Con la classica ricetta per i funghi in salamoia, non avrai mai una domanda su quale antipasto mettere sul tavolo delle feste. L'aroma e le proprietà benefiche dei corpi fruttiferi rimarranno ai massimi livelli.

Prima di iniziare il metodo di salatura a freddo delle capsule di latte allo zafferano per l'inverno, è necessario preparare gli ingredienti.

  • Funghi - 5 kg;
  • Foglie di vite o di ciliegio - 20 pezzi.;
  • Sale (non iodato) - 5 cucchiai l .;
  • Foglia di alloro - 4 pezzi.;
  • Pepe nero (piselli) - 30 pezzi.;
  • Ombrelli all'aneto - 2-3 pezzi

  1. Sul fondo delle pietanze preparate stendiamo un “cuscino” di ½ parte delle foglie, dopo averle versate sopra dell'acqua bollente e averle asciugate.
  2. Puliamo accuratamente i funghi e poi li sciacquiamo in acqua.
  3. Lasciarlo scolare dal liquido in eccesso o immergerlo con carta assorbente.
  4. Distribuiamo i funghi sbucciati sulle foglie stese, formando strati spessi 6-7 cm ciascuno.
  5. Cospargere di sale, alloro, pepe e aneto, quindi coprire lo spazio vuoto con le foglie rimanenti.
  6. Coprire con un piatto o un coperchio, il cui diametro è inferiore al diametro del contenitore di salatura.
  7. Mettiamo lo spazio vuoto sotto la pressa, che può essere una pietra avvolta in diversi strati di garza o una bottiglia d'acqua.
  8. Dopo circa 3-4 settimane, quando i funghi saranno pronti per l'uso, potete trasferirli in barattoli sterilizzati, versarli con salamoia, chiuderli con coperchi di nylon e conservarli nel seminterrato.

Il video qui sotto mostra come si salano a freddo le capsule di latte allo zafferano per l'inverno.

Salare i funghi a freddo in barattoli

Il decapaggio a freddo delle capsule di latte allo zafferano può essere effettuato direttamente in barattoli di vetro. Pertanto, puoi renderlo più facile durante la cottura e aumentare la durata di conservazione del pezzo fino a 1 anno.

  • Funghi pelati - 4 kg;
  • Sale - 130 g;
  • Garofano - 5 pezzi.;
  • Aglio - 3 chiodi di garofano;
  • Aneto fresco - 1 mazzetto.

La descrizione passo passo presentata mostrerà come preparare i funghi usando barattoli ordinari invece di grandi contenitori.

Sciacquare i funghi pelati in acqua e lasciarli scolare via il liquido in eccesso, lasciando per 20-30 minuti.

Unisci tutti gli ingredienti in una grande ciotola, inclusi aneto e aglio tritati.

Mescolate il composto con le mani e lasciate riposare sotto pressione per diverse ore.

Quindi distribuire il pezzo in lavorazione su barattoli sterilizzati e riempire con la salamoia risultante.

I funghi devono essere completamente immersi nella salamoia, quindi, se manca, aggiungere la quantità mancante con acqua bollita fredda.

Chiudere con coperchi di nylon e inviare il pezzo da lavorare per la conservazione nel seminterrato o in frigorifero.

La ricetta per salare i funghi cotti a freddo in una casseruola non può lasciare nessuno indifferente. E sotto un bicchiere a quaranta gradi, un tale antipasto lascia il tavolo per primo.

Ricetta per marinare a freddo i funghi con foglie di quercia in una casseruola

  • Ryzhiki - 5 kg;
  • Sale - 200 g;
  • Foglie di quercia;
  • Semi di senape - 1 cucchiaio l .;
  • Pepe nero - 40-50 piselli.

Per eseguire la salatura a freddo delle capsule di latte allo zafferano per l'inverno, utilizzare la ricetta con una descrizione passo passo.

  1. Prendi una padella smaltata e risciacqua le pareti interne con una soluzione di acqua, soda e sale. Anche il coperchio che coprirà il pezzo in lavorazione deve essere lavato accuratamente con questa soluzione.
  2. Asciugare la padella e il coperchio, quindi iniziare il processo di salatura.
  3. Sbucciare e sciacquare accuratamente i funghi in modo che piccoli granelli di sabbia non scricchiolino sui denti quando si mangia uno spuntino già pronto.
  4. Dopo aver fatto sgocciolare il liquido in eccesso, adagiarli con i tappi verso il basso, formando strati di 5-6 cm.
  5. Cospargere ogni strato in modo uniforme con sale secco, semi di senape e pepe nero.
  6. Coprire con foglie di quercia pulite e una garza in cima.
  7. Coprite con un coperchio, mettete sopra l'oppressione e portatela in cantina per ulteriore salatura.

Puoi conservare uno spuntino in una casseruola per un massimo di 7 mesi.

Salatura a freddo dei funghi con rafano e aglio

Anche la salatura dei funghi con rafano viene effettuata a freddo. Grazie all'aggiunta di questo ingrediente l'antipasto risulta essere appetitoso e piccante. Il livello di piccantezza può essere regolato a proprio piacimento.

  • Funghi - 5 kg;
  • Radice di rafano - 70 go qb;
  • Spicchi d'aglio - 7-10 pezzi o da gustare;
  • Sale - 180 g;
  • Foglie di ribes.

La salatura a freddo dei funghi camelina si effettua come segue:

  1. Lavare le foglie di ribes con soda diluita in acqua, sciacquare e asciugare.
  2. Pelare e sciacquare i funghi in acqua fredda.
  3. Trasferisci in uno scolapasta e metti da parte finché la maggior parte del liquido non si sarà asciugata.
  4. Metti le foglie di ribes in un contenitore per la salatura.
  5. Distribuire i corpi fruttiferi a strati, cospargendo ciascuno di sale, aglio tritato e radice di rafano, grattugiata su una grattugia fine.
  6. Coprire il pezzo da lavorare con una garza pulita e posizionare il peso.
  7. Invia il contenitore con il pezzo in lavorazione nel seminterrato per un'ulteriore preparazione.
  8. È necessario controllare periodicamente come viene rilasciata la salamoia. Se necessario, la mancanza di liquido viene reintegrata con acqua bollita fredda.

messaggi recenti