Funghi velenosi agarichi di miele: foto e descrizioni di funghi commestibili e falsi, caratteristiche distintive

Come tutti gli altri funghi, gli agarichi del miele hanno controparti velenose che rappresentano un pericolo per la salute e persino per la vita umana. I raccoglitori di funghi esperti sono stati a lungo in grado di distinguere i corpi fruttiferi commestibili da quelli non commestibili. Tuttavia, i "cacciatori silenziosi" meno esperti possono facilmente confondersi, soprattutto quando non sono "armati" delle conoscenze necessarie.

Ogni anno, alla vigilia della raccolta degli agarichi del miele, la maggior parte dei raccoglitori di funghi alle prime armi inizia a chiedersi che aspetto abbia questo o quel rappresentante di questa specie. Tale interesse è pienamente giustificato, perché è necessario non solo sapere, ma distinguere correttamente tra corpi fruttiferi "buoni" da quelli "cattivi". Altrimenti, le conseguenze del mangiare un falso fungo possono essere disastrose.

I falsi funghi sono velenosi o no?

Ma tutti i falsi funghi sono velenosi o no? È interessante notare che anche un fungo commestibile potrebbe diventare velenoso se non si seguono le regole per la sua conservazione, oltre a una lavorazione impropria. Ad esempio, tutti sanno che i corpi fruttiferi sono un prodotto deperibile, quindi è severamente vietato mantenerli freschi a lungo. Altrimenti, inizieranno a diventare neri molto rapidamente e rilasceranno sostanze nocive che sono pericolose per la salute. Inoltre, è importante preparare la giusta preparazione per la lavorazione, ed è diversa per ogni tipo di fungo. Pertanto, non sempre anche un falso fungo del miele può essere definito un fungo velenoso.

I corpi fruttiferi non commestibili non sono necessariamente considerati velenosi. Questo tipo include funghi non velenosi che hanno un cattivo gusto e un odore sgradevole. A questo proposito, semplicemente non viene mangiato.

In questo articolo imparerai a conoscere i funghi velenosi e vedrai le loro foto, che aiuteranno a esaminare il loro aspetto in dettaglio. Inoltre, le informazioni fornite ti aiuteranno a imparare a distinguere i falsi funghi da quelli commestibili.

Sostanze velenose nei falsi funghi

Le specie di funghi falsi o velenosi sono funghi che esternamente sono molto simili a quelli commestibili. Questi due rappresentanti hanno molto in comune, comprese le caratteristiche dell'habitat e della crescita. I falsi funghi possono persino stabilirsi nella stessa area con quelli commestibili. Inoltre, sia quelli che gli altri crescono come intere famiglie su ceppi, radure, alberi caduti e morti. Alcuni tipi di falsi funghi sono velenosi, altri non sono commestibili e altri ancora sono commestibili condizionatamente. Tuttavia, si consiglia vivamente a tutti i raccoglitori di funghi di non sperimentare la raccolta di tali funghi. Chiunque, soprattutto un principiante amante della "caccia tranquilla", deve ricordare la regola principale per un uso riuscito dei doni della foresta: "Al minimo dubbio - passa!" Prendi solo quei funghi di cui sei assolutamente sicuro. I falsi funghi emettono sostanze tossiche, quindi la disattenzione o la mancanza di informazioni possono giocare uno scherzo crudele sulla tua salute.

Quindi, tutti i falsi funghi sono velenosi? A quanto pare, anche i funghi commestibili condizionatamente sono considerati specie false che, soggetti a un certo trattamento termico, possono essere mangiati. Bisogna però stare molto attenti, perché anche qui è impossibile dare una garanzia assoluta di sicurezza.

Quanto sono velenosi i falsi funghi e che aspetto hanno?

Inoltre, il fungo del miele è in grado di mutare parzialmente. Tali trasformazioni sono il risultato di cambiamenti nelle condizioni meteorologiche e dipendono anche dal tipo di legno su cui cresce il corpo del frutto. I raccoglitori di funghi esperti sono spesso già pronti per tali "sorprese", quindi si rivolgono a segnali aggiuntivi. Ma alcuni principianti, purtroppo, non sempre si rendono conto di quanto siano velenosi i falsi funghi, quindi spesso ignorano ulteriori segni, limitandosi a solo una conoscenza superficiale. In questo caso, è altamente consigliabile, anche prima di partire per il primo raccolto, completare il "corso di un giovane combattente" sotto la guida di un esperto raccoglitore di funghi.A proposito, non è affatto necessario studiare l'intero gruppo di gemelli di ciascuna specie. Basta solo approfondire la conoscenza di una o due specie, le più famose in una determinata zona. Se sappiamo che aspetto hanno le specie commestibili dei corpi fruttiferi, allora dobbiamo determinare che aspetto hanno i funghi velenosi? Dopotutto, come già accennato, i falsi rappresentanti possono essere molto simili ai loro "fratelli" commestibili.

Ti invitiamo a familiarizzare con una descrizione dettagliata e foto di funghi velenosi, che sono i più comuni nella maggior parte dei territori della Federazione Russa.

Funghi autunnali velenosi: foto e caratteristiche distintive dei falsi funghi

L'agarico di miele autunnale è considerato il più popolare tra tutte le altre specie del suo genere. È molto popolare per il suo alto valore nutritivo, gusto e aroma. Tuttavia, negli agarichi del miele autunnali si trovano gemelli velenosi: false schiume giallo zolfo e rosso mattone.

Nome latino:Hypholoma fasciculare.

Famiglia: Stropharia.

Sinonimi:Naematoloma fasciculare, Geophila fascicularis, Agaricus fascicularis, Dryophila fascicularis, Pratella fascicularis, Psilocybe fascicularis.

Cappello: convesso, carnoso, in giovane età la dimensione è di 4-6 cm di diametro. Man mano che cresce, il cappello si raddrizza leggermente e aumenta di dimensioni di 1-2 cm La superficie del cappello è gialla, al centro è presente una macchia rossastra o bruno-ruggine. A un esame più attento, si può vedere una tinta verdastra lungo i bordi del cappello e il corpo fruttifero stesso in questi punti ha resti del velo appena percettibili.

Gamba: alto, fino a 10 cm, cilindrico, cavo, spesso ricurvo. Ha un colore giallo, una tinta brunastra appare più vicina alla base. Una caratteristica distintiva del fungo falso fungo del miele è l'assenza di una gonna ad anello, che è inerente alle specie commestibili.

Polpa: biancastro o giallo chiaro, ha una forte amarezza e un odore sgradevole.

Piatti: sottile, fitta, verdastra o olivastra, aderente al peduncolo.

Commestibilità: il fungo è velenoso. Quando mangiato, i primi segni di avvelenamento compaiono dopo 2-4 ore.

Propagazione: cresce in famiglie su ceppi vecchi e marci di alberi prevalentemente decidui. Si trova anche alla base di tronchi vivi e morti, nonché su rami caduti.

Stagione di raccolta: Agosto-ottobre, con clima favorevole cresce fino a metà novembre.

Ti offriamo di vedere le foto di funghi velenosi simili alle specie autunnali:

Funghi velenosi del miele rosso mattone di estate

Nome latino:Hypholoma lateritium.

Famiglia: Stropharia.

Sinonimi:Agaricus carneolus, Agaricus perplexus, Deconica squamosa, Geophila sublateritia, Hypholoma perplexum, Hypholoma sublateritium, Naematoloma sublateritium, Psilocybe lateritia.

Cappello: con un diametro da 4 a 10 cm, sferico, si apre con l'età. Colore denso, carnoso, rosso-marrone o giallo-marrone. La corona ha una tonalità molto più scura rispetto al colore di base.

Gamba: fino a 10 cm di altezza, fino a 1,5 cm di spessore, anche, alla base - ristretto, marrone. Il resto della gamba è giallo, manca l'anello.

Polpa: odore denso, giallo scuro, amaro, sgradevole. È meglio non assaggiare il gusto, poiché puoi essere avvelenato.

Piatti: denso, con accrescimento stretto, con una tinta grigio chiaro nei giovani e grigio oliva in quelli vecchi.

Commestibilità: velenoso, sebbene alcuni esperti lo classifichino come commestibile condizionatamente.

Propagazione: foreste di latifoglie e di conifere dell'Eurasia e del Nord America. Cresce da luglio a ottobre in famiglie numerose su ceppi, legni secchi, radure boschive e vicino alle radici degli alberi.

Devo dire che i suddetti funghi velenosi possono essere confusi con le specie estive, e non solo con quelle autunnali. Pertanto, per cominciare, si consiglia di scoprire che aspetto hanno i veri funghi commestibili, quindi iniziare a studiare il materiale sui falsi doppi.

Quali altri funghi sono velenosi?

Quali altri funghi velenosi si possono trovare nel nostro territorio? Non meno famosa è la falsa volpe di Candol, nota anche come Psatirella Candol. Prima di tutto, è importante ricordare che questa specie è molto astuta.Il fatto è che tutto influisce sul suo aspetto: età, habitat, temperatura dell'aria, umidità. In questo caso, solo un raccoglitore di funghi esperto può sapere come distinguere i funghi velenosi da quelli commestibili.

Ti suggeriamo di vederlo con foto e descrizione.

Nome latino:Psathyrella candolleana.

Famiglia: Psatirella.

Sinonimi:Agaricus violaceolamellatus, Agaricus candolleanus, Drosophila candolleana, Hypholoma candolleanum, Psathyra candolleanus; Candoll's Fake Foam, Candoll's Fragile.

Cappello: emisferico, con un diametro di 4-8 cm, man mano che cresce diventa a forma di campana, quindi piatto. C'è un tubercolo al centro, i bordi sono ondulati-sinuosi, spesso screpolati. La superficie è quasi liscia con piccole squame marroni o giallo-marroni che scompaiono piuttosto rapidamente. Il colore del cappuccio è giallo o crema, la superficie stessa è opaca, asciutta, i bordi sono piuttosto fragili. L'immagine sotto mostra chiaramente come appaiono i funghi velenosi di questa specie.

Gamba: 4-10 cm di lunghezza, 0,5 cm di spessore, liscio, cavo, facilmente spezzabile. Si ispessisce verso la base, a volte si osserva un'appendice affusolata. Di colore bianco o crema delicato, vellutato nella parte superiore.

Polpa: biancastro, fragile, sottile, non ha un gusto o odore pronunciato.

Piatti: aderenti, frequenti, sottili, man mano che crescono, cambiano colore da bianco a grigio-violetto e anche marrone scuro.

Commestibilità: fungo velenoso, tuttavia, le discussioni sul fatto che i funghi del miele di questa specie siano velenosi continuano ancora oggi. A volte è classificato come commestibile condizionatamente.

Propagazione: cresce sul territorio del continente eurasiatico e del Nord America. Seleziona il legno duro e il terreno vicino ai ceppi degli alberi. Cresce in grandi gruppi, a volte ci sono singoli esemplari. La ricca stagione di fruttificazione inizia a giugno e termina alla fine di settembre.

Come puoi verificare se i funghi del miele sono velenosi o no?

Come puoi distinguere i funghi commestibili da quelli velenosi e quali sono i segni di questo? La domanda è abbastanza naturale, perché quasi nessuno vuole danneggiare la propria salute mangiando uno di questi corpi fruttiferi. Il modo più corretto e logico per comprendere questo problema sarà un viaggio nella foresta insieme a un raccoglitore di funghi esperto. Tuttavia, nessuno ha ancora vietato di ottenere una consultazione preliminare su Internet, confrontando le foto di funghi commestibili e velenosi:

La principale caratteristica distintiva dei veri agarichi del miele è la presenza di un anello a gonna, che i falsi non hanno. Tuttavia, vale la pena ricordare che i corpi fruttiferi vecchi e troppo cresciuti possono perdere questo tratto, nonostante la loro commestibilità.

Inoltre, nei corpi fruttiferi velenosi, il colore sarà sempre più luminoso e nei rappresentanti commestibili sarà più modesto. In quale altro modo puoi verificare se i funghi del miele sono velenosi o no? Puoi annusare il corpo fruttifero e persino toccare leggermente la polpa con la lingua. Il falso odore di miele è sgradevole e la polpa è amara. Inoltre, le specie velenose non hanno squame sul cappello, la loro superficie è spesso completamente liscia. Tuttavia, la presenza di tali "fiocchi" distingue solo i funghi giovani, mentre nei vecchi esemplari scompaiono completamente.

Guarda anche il colore dei piatti sotto il cappello: nei funghi veri sono bianchi o crema, in quelli falsi sono gialli, invecchiando sono verdastri. Inoltre, il punto di taglio nei falsi agarici diventa immediatamente marrone-nero, mentre nei funghi commestibili si scurisce e gradualmente.

Come identificare i funghi velenosi durante la cottura?

È possibile identificare i funghi velenosi durante la cottura e come farlo? Ci sono diversi modi, ma non si può dire con certezza che siano tutti efficaci. Ad esempio, puoi mettere un pezzo d'argento in acqua. Se si scurisce, significa che il fungo è velenoso. Tuttavia, l'argento può anche scurirsi dalle specie commestibili.

C'è anche un'opinione secondo cui puoi mettere una testa di cipolla o aglio sbucciata in una casseruola. In presenza di sostanze tossiche, il prodotto dovrebbe acquisire una tinta marrone o blu. Sebbene si noti che l'ombra può cambiare se esposta a corpi fruttiferi commestibili.

Alcuni aggiungono latte quando fanno bollire i funghi, credendo che le sostanze tossiche causino la cagliatura del prodotto. Tuttavia, questa caratteristica non deriva dalla presenza di enzimi pericolosi.

messaggi recenti