Come conservare i funghi di latte salati dopo il decapaggio a freddo

Non tutte le casalinghe sanno come conservare i funghi del latte dopo la salatura. Pertanto, la conservazione spesso difficile da preparare risulta essere irrimediabilmente rovinata e gettata via. Questo lascia un segno, per la prossima stagione non voglio affatto raccogliere funghi. Ma vale la pena imparare come conservare i funghi di latte salati dopo la salatura, almeno per testare i metodi proposti nella prossima stagione.

Sono tutti abbastanza semplici e non richiedono condizioni particolari. Leggi i suggerimenti e mettili in pratica. Presta attenzione a questo fatto. Prima di conservare i funghi del latte dopo averli salati a freddo, è necessario cuocere a vapore tutti i contenitori utilizzati con acqua bollente, soprattutto per botti di rovere e pioppo tremulo.

Come conservare i funghi del latte dopo la salatura a freddo

Conserva i funghi salati in un luogo fresco e ben ventilato. È meglio mantenere la temperatura a 5–6 ° C. Non deve scendere sotto gli 0 ° C, altrimenti i funghi si congelano, si sbriciolano, perderanno il loro sapore, ea temperature superiori ai 6 ° C si inacidiscono e si deteriorano. Quando si conservano i funghi salati, è necessario controllare regolarmente se sono coperti di salamoia.

Prima di conservare i funghi del latte dopo il decapaggio a freddo, è necessario imparare una regola: i funghi dovrebbero essere sempre nella salamoia, essere immersi in essa e non galleggiare. Se la salamoia evapora, diventa meno del necessario, quindi l'acqua bollita raffreddata viene aggiunta ai piatti con i funghi. In caso di muffa, il cerchio e il panno vanno lavati in acqua calda e leggermente salata. La muffa dalle pareti dei piatti viene rimossa con un panno pulito inumidito con acqua calda.

I funghi salati vengono spesso consumati come spuntino.

Sono utilizzati anche per preparare ripieni per crostate, piatti freddi, sottaceti ai funghi, zuppe.

Tutti questi cibi vari sono altamente nutrienti e deliziosi. Se i funghi salati vengono lavati in più acque o bolliti in acqua pulita o latte fino a quando la salinità scompare, hanno il sapore di quelli freschi. Dopo tale preparazione preliminare, vengono fritti, utilizzati per zuppe, miscugli, ecc. I funghi del latte salato vengono conservati in barattoli di vetro, secchi smaltati, tini di legno o serbatoi di acciaio inossidabile.

Nei secchi di smalto, controllare la resistenza dello smalto: vecchi secchi con smalto danneggiato non sono adatti per conservare i funghi. I secchi in scatola e zincati sono assolutamente inadatti: il loro strato superiore si dissolve sotto l'influenza di acidi (liquido fungo) e forma composti tossici. Gli utensili in legno dovrebbero essere nuovi o sempre usati solo per conservare i funghi.

Le vaschette di cetrioli sottaceto o cavoli non sono adatte, poiché i funghi, se conservati al loro interno, acquisiscono un gusto insolito. I funghi si deteriorano rapidamente nei barili di acqua piovana. I barattoli e le bottiglie per la conservazione dei funghi devono essere chiusi ermeticamente. I funghi lasciati in barattoli aperti si deteriorano rapidamente. Prima dell'uso, le stoviglie devono essere accuratamente risciacquate come segue: tenere in acqua tiepida per almeno 8-10 ore, quindi lavare in acqua alcalina usando la soda (1 cucchiaio di soda per 1 litro d'acqua), versare sopra l'acqua bollente o far bollire acqua pulita (senza aggiunte) 5-10 minuti, quindi lasciare scolare l'acqua; non asciugare con un asciugamano. I piatti a base di funghi vengono immediatamente lavati e conservati sotto un coperchio o capovolti in un luogo pulito e asciutto con un buon accesso all'aria.

I piatti di legno dovrebbero essere dotati di due coperchi: un piccolo cerchio di legno che si inserisce liberamente nel contenitore, su cui è posta la pietra di oppressione, e un cerchio più grande che copre completamente il piatto. Entrambi i coperchi vengono puliti con sabbia e acqua gassata, versati sopra con acqua bollente e lasciati asciugare.Sui funghi, sotto un cerchio con oppressione, metti un tovagliolo bollito pulito e denso che copre completamente i funghi. Il ciottolo ben lavato è usato come oppressione.

L'oppressione del metallo altera il gusto e il colore dei funghi.

I barattoli e le bottiglie di vetro sono ben chiusi con cellophane, pergamena, coperture in gomma o plastica, tappi di sughero e coperchi di metallo. Il cellophane e la pergamena vengono sciacquati in acqua bollente. I pneumatici e i tappi di plastica vengono immersi per 10-18 minuti in una soluzione di soda, quindi risciacquati in acqua bollita. Coperchi e tappi di gomma vengono lavati accuratamente con acqua gassata e fatti bollire in acqua pulita per 5-10 minuti, quindi l'acqua viene lasciata drenare su un tovagliolo pulito. I coperchi di metallo vengono lavati con acqua gassata, lasciati in quest'acqua per 5-10 minuti, quindi più volte, cambiando l'acqua, risciacquati con acqua bollita e stesi su un tovagliolo pulito. Conserva i funghi in un luogo pulito, fresco e buio. La temperatura ambiente più favorevole va da +1 a +4 ºС. I funghi possono essere conservati a lungo se i microrganismi vengono distrutti o il loro sviluppo viene ritardato.

Come conservare i funghi di latte nero salati dopo il decapaggio

Prima di conservare i funghi di latte nero salati dopo la salatura, è necessario assicurarsi che i funghi siano completamente pronti e che il processo di fermentazione si sia fermato. Dopo la salatura, i funghi neri del latte vengono conservati allo stesso modo del resto dei funghi del latte. Sebbene il fungo nero del latte non appartenga a funghi commestibili poco conosciuti, in salamoia con aglio e spezie, non è in alcun modo inferiore, ad esempio, al fungo giallo del latte. Nella salatura il fungo acquista un bel colore ciliegia scuro. Una caratteristica dei funghi neri di latte è che sono molto persistenti nella salatura, possono essere conservati per anni senza perdere forza e gusto.

messaggi recenti