Perché i funghi velenosi sono pericolosi: una descrizione dei funghi più velenosi e aiuta con l'avvelenamento

Andando a "caccia di funghi", molti pensano al pericolo dei funghi velenosi. E non c'è da stupirsi, perché lo stesso tipo di doni della foresta può essere un fungo mortale e allo stesso tempo contenere sostanze utili utilizzate in farmacologia.

Questo articolo offre una descrizione dei funghi velenosi, consigli di pronto soccorso per l'avvelenamento con funghi velenosi e altri suggerimenti utili su doni della foresta così deliziosi ma a volte estremamente pericolosi.

I residenti di diversi paesi o anche regioni dello stesso stato possono relazionarsi ai tipi di funghi in modi completamente diversi. Ad esempio, alcuni raccoglitori di funghi considerano i funghi come funghi velenosi e persino contrassegnano le loro aree di coltivazione con cartelli "Attenzione! Funghi velenosi ". Anche se tutti sanno che questa è una grande prelibatezza commestibile, utilizzata in molte cucine del mondo. Apparentemente, il motivo è che il fungo più velenoso - fungo velenoso pallido - è molto facile da confondere con il champignon commestibile, e questo è irto di grave avvelenamento.

Fungo più velenoso: pallido fungo velenoso

Il fungo velenoso è il leader tra i funghi velenosi e persino mortali. L'avvelenamento in questo caso si fa sentire solo 8-12 ore dopo che il veleno è entrato nel corpo.

Se una persona ha mangiato un fungo velenoso, si verifica una serie di attacchi, che sono accompagnati da forti dolori addominali, vomito, diarrea e sudorazione fredda. Gli arti iniziano a raffreddarsi, il polso rallenta, ma la vittima è ancora cosciente. La morte avviene dopo circa due settimane senza cure mediche urgenti.

Veleno di funghi amanita

L'avvelenamento da amanita non è così forte e compare dopo un paio d'ore. Ciò è dovuto al fatto che il contenuto di veleno in questi funghi non è così alto come nei funghi velenosi.

La vittima inizia allucinazioni, vomito, convulsioni, diarrea. Tale avvelenamento raramente finisce con un esito letale, sebbene sia negli agarichi mosca che l'acido galvelico è uno dei più pericolosi. È bene che questa specie velenosa di funghi sia facile da identificare: gli anelli sono chiaramente visibili sulla gamba di agarico di mosca, ed è essa stessa di colore brillante e ha un ispessimento a forma di mazza con una copertura.

Funghi mortali: veleni e tossine nei funghi

I funghi mortali contengono sostanze velenose, ma nonostante ciò sono chiamati commestibili condizionatamente. Ad esempio, la tossina girotomina dalla linea ordinaria viene completamente rimossa con un attento trattamento termico. Se i funghi non vengono bolliti in acqua bollente con diversi cambi d'acqua, questa tossina interromperà il naturale scambio di aminoacidi e bloccherà l'azione della vitamina B6, che è vitale per l'uomo.

Le neurotossine sono una classe di veleni da funghi che, di regola, non uccidono, ma fanno molti danni. Quando entrano nel corpo umano, interrompono la trasmissione di qualsiasi impulso nervoso. L'avvelenamento è accompagnato da vomito, nausea, febbre, salivazione abbondante, mal di testa e debolezza. In alcuni casi possono comparire allucinazioni visive e acufeni sgradevoli. Spesso, anche dopo la fine del trattamento, possono rimanere le conseguenze dell'avvelenamento, che sono difficili da affrontare.

L'agarico volante e la fibra di Patuillard contengono una tossina così pericolosa come la muscarina, che causa lo sviluppo della sindrome da mycoatropin. Ma se tutti conoscono l'agarico di mosca, la fibra di Patuillard può essere facilmente confusa con una russula. La sua principale differenza è la gobba sporgente al centro del cappello. L'avvelenamento da fibre inizia con lievi disabilità visive e aumento della salivazione, quindi si aggiungono diarrea e vomito e la pressione sanguigna aumenta. Molti funghi contengono enzimi che vengono digeriti da un corpo sano.Tuttavia, se una persona ha problemi con l'intestino o il pancreas, non vale la pena correre il rischio e provare questi tipi di funghi (ad esempio, i maiali).

Aiuto con l'avvelenamento: cosa fare se hai mangiato un fungo velenoso

Sapendo cosa fare, mangiato un fungo velenoso, puoi salvare la tua vita e la vita di quello avvelenato. È estremamente importante sapere cosa fare in caso di avvelenamento da funghi velenosi, soprattutto quando compaiono i primi sintomi.

Il pericolo sta nel fatto che nella maggior parte dei casi i sintomi non compaiono immediatamente, quindi è importante agire tempestivamente. Il primo aiuto per l'avvelenamento con funghi velenosi servirà da carbone attivo e da bere molta acqua. I lassativi o gli emetici possono anche aiutare a purificare lo stomaco e l'intestino dalle tossine. In nessun caso si dovrebbe assumere alcol: accelererà solo l'assorbimento del veleno nel flusso sanguigno. Se non ti senti bene dopo aver mangiato i funghi, dovresti consultare immediatamente un medico. E, soprattutto, non prendere i funghi se non sai esattamente a quale classe appartengono. È meglio portare a casa un raccolto molto piccolo, ma rimanere in buona salute e proteggere i propri cari dalle gravi conseguenze dell'avvelenamento. Se ti consideri un principiante nella cosiddetta caccia tranquilla, prima di andare nella foresta, studia attentamente la guida ai tipi di funghi, è auspicabile che contenga fotografie. Portalo con te e usalo per verificare se il fungo appartiene a un particolare gruppo. La cosa più importante in questa materia è la consapevolezza e la cautela.

messaggi recenti