Tipi di funghi: una foto e una descrizione di come sono, nelle foreste in cui crescono le varietà di funghi più popolari

Non appena arriva luglio, i funghi del latte compaiono nelle foreste, uno dei funghi più popolari in Russia. A seconda della specie, questi corpi fruttiferi nella classificazione micologica appartengono a diverse categorie di commestibilità (dalla 1 ° alla 4 °). Uno dei tipi più popolari è il vero fungo del latte: gli viene assegnata la 1a categoria di valore. Molto spesso, questi corpi fruttiferi vengono salati e messi in salamoia dopo l'ammollo e l'ebollizione preliminari.

I funghi porcini autunnali sono i più deliziosi e croccanti. È a settembre che puoi raccogliere ceste con veri funghi di latte. Trovarli non è facile perché si nascondono nell'erba. C'erano una volta molti di loro. Sin dai tempi antichi, i funghi del latte venivano salati in botti e nutriti con essi durante il digiuno. Ora ci sono significativamente meno funghi veri e ora crescono più spesso nelle radure o in un luogo aperto vicino alla zona della foresta sotto piccoli alberi di Natale.

Dopo aver letto questo materiale imparerai a conoscere le foreste in cui crescono i funghi del latte e come appaiono i diversi tipi di questi funghi.

Latte Aspen

Habitat dei funghi pioppi (Lactarius controversus): foreste di pioppi e pioppi crudi. I funghi formano la micorriza con il salice, il pioppo tremulo e il pioppo. Questi funghi da latte crescono, di regola, in piccoli gruppi.

Stagione: Luglio-ottobre.

Il cappello ha un diametro di 5-18 cm, a volte fino a 25 cm, carnoso con bordi nettamente arricciati verso il basso e un centro depresso, successivamente piatto-convesso con un centro leggermente approfondito. Il colore del cappello è bianco con macchie rosa pallido e zone concentriche debolmente visibili. La superficie è appiccicosa e viscida in caso di pioggia. I bordi diventano ondulati con l'età.

Presta attenzione alla foto: questo tipo di fungo del latte ha una gamba corta e spessa alta 3-8 cm e spessa 1,5-4 cm, densa e talvolta eccentrica:

Il gambo è bianco o rosa, di colore simile al cappello, solitamente con macchie giallastre. Spesso ristretto alla base.

La polpa è biancastra, densa, friabile, con un succo di latte molto pungente e un odore fruttato.

I piatti sono frequenti, non larghi, a volte biforcati e discendenti lungo il gambo, crema o rosa chiaro. La polvere di spore è rosata.

Variabilità. Il colore del cappuccio è bianco o con zone rosa e lilla, spesso concentriche. I piatti sono inizialmente biancastri, poi rosati e poi arancione chiaro.

Specie simili. Questo tipo di fungo sembra un fungo seno reale (Lactarius resimus)... Tuttavia, quest'ultimo ha un valore molto più alto, i suoi bordi sono densamente soffici e non c'è colore rosato dei piatti.

Commestibile, 3a categoria.

Metodi di cottura: salatura previo pretrattamento mediante bollitura o ammollo.

Il vero carico

Dove crescono i veri funghi di latte (Lactarius resimus): la betulla e le foreste miste, con la betulla, formano la micorriza con la betulla, crescono in gruppi.

Stagione: Luglio-settembre.

Il cappello ha un diametro di 6-15 cm, a volte fino a 20 cm, carnoso, con bordi nettamente arricciati verso il basso e con una depressione al centro, successivamente convesso-proteso con una regione centrale depressa. Una caratteristica distintiva della specie sono i bordi densamente soffici o ispidi e il colore bianco latte del cappello, che alla fine diventa giallo o cremoso con o senza aree sottili. Questo tipo di fungo del latte può avere macchie giallastre.

Gamba lunga 3-9 cm, diametro 1,5-3,5 cm, cilindrica, liscia, bianca, a volte giallastra o rossastra alla base.

La polpa è bianca, friabile, con un odore gradevole, che sprigiona un succo lattiginoso bianco che ingiallisce nell'aria e ha un sapore pungente. La polpa ha un odore fruttato.

Le placche sono larghe 0,5-0,8 cm, che scendono lungo il gambo, frequenti, bianche, poi giallastre. La polvere di spore è bianca.

Specie simili. Secondo la descrizione, questo tipo di fungo del latte è simile a fungo del latte giallo (Lactarius scrobiculatus)che può anche avere solo bordi leggermente arruffati, un colore giallo dorato o giallo sporco e nessun odore di polpa fruttata.

Commestibile, 1a categoria.

Metodi di cottura: la salatura dopo il pretrattamento mediante bollitura o ammollo, può essere marinata. È stato a lungo uno dei funghi più amati e deliziosi in Russia.

Guarda come appaiono i veri funghi di latte in queste foto:

Latte nero

Funghi neri del latte o nigella (Lactarius necator) - una prelibatezza preferita di molti russi per il suo stato croccante dopo la salatura. Questi funghi crescono in zone paludose o vicino a zone boschive umide, spesso non lontano dai sentieri forestali.

Dove crescono i funghi di latte nero: boschi misti e di conifere, spesso in radure, forma micorriza con betulla, di solito cresce in gruppi.

Stagione: agosto-novembre.

Il cappello di questo tipo di fungo ha un diametro di 5-15 cm, a volte fino a 22 cm, dapprima convesso, poi liscio con centro depresso, in esemplari giovani con bordi in feltro piegati verso il basso, che poi si raddrizzano e possono essere screpolata, appiccicosa con tempo umido e mucosa con sottili zone concentriche. Una caratteristica distintiva della specie è il colore scuro del cappello: marrone oliva o nero verdastro.

La gamba è corta, spessa, alta 3-8 cm e spessa 1,53 cm, ristretta verso il basso, liscia, viscida, generalmente dello stesso colore del cappello, ma più chiara nella parte superiore.

Come puoi vedere nella foto, la polpa di questa varietà di funghi è bianca, diventa marrone o si scurisce sul taglio:

La polpa secerne abbondantemente un succo lattiginoso bianco e bruciante. Polvere di spore, giallastra.

Le placche sono frequenti, strette, discendenti al peduncolo, ramificate a forcella, biancastre o giallo chiaro, spesso con una sfumatura verdastra, diventano nere quando vengono pressate.

Variabilità. Il colore del cappello, a seconda del grado di maturità e dell'area geografica, varia dal completamente nero al marrone-nero.

Commestibile, 3a categoria.

Metodi di cottura: salatura previo pretrattamento mediante bollitura o ammollo. Quando salato, il colore del cappello diventa rosso ciliegia o rosso porpora.

Latte al pepe

La stagione per la raccolta dei funghi porcini (Lactarius piperatus): Luglio-settembre.

Il cappello ha un diametro di 5-15 cm, prima convesso, poi liscio con centro depresso, negli esemplari giovani con i bordi piegati verso il basso, che poi si raddrizzano e diventano ondulati. La superficie è bianca, opaca, spesso ricoperta di macchie rossastre nella zona centrale e fessure.

Il gambo è corto, spesso, alto 3-9 cm e spesso 1,53,5 cm, solido e molto denso, affusolato alla base, con superficie liscia, leggermente rugosa.

La polpa è bianca, soda, ma friabile, dal gusto pungente, sprigiona un succo lattiginoso bianco dal sapore pepato, che all'aria vira al verde oliva o al bluastro.

Le placche sono molto frequenti, discendenti lungo il peduncolo, biancastre, spesso con una tinta rosa o macchie rossastre, non larghe, a volte biforcate.

Variabilità. Il colore del cappello, a seconda del grado di maturità e dell'area geografica, varia da completamente bianco a biancastro con sfumature verdastre o rossastre. Quando esposta all'aria, la polpa bianca diventa giallo-verdastra.

Specie simili. Il latte al pepe sembra un fungo violino (Lactarius volemus), in cui il cappello ha una superficie feltro bianco o bianco crema, il succo lattiginoso è bianco, non caustico, diventa marrone una volta asciutto, i piatti sono cremosi o bianco crema.

Metodi di cottura: salatura dopo il pretrattamento mediante bollitura o ammollo.

Commestibile, 4a categoria.

messaggi recenti