I finti finferli sono velenosi o no: foto di funghi simili ai finferli e le principali differenze

I fan della "caccia ai funghi" apprezzano i finferli non solo per il loro gusto eccellente, ma anche per il fatto che non ci sono segni di vermi e danni da insetti nella loro polpa. Tutto ciò è dovuto alla sostanza chitinmannosio, che ha la capacità di distruggere gli elminti e le loro uova.

A molte persone piace raccogliere i finferli, perché crescono in grandi colonie. Se trovi diversi pezzi di fronte a te, guardati intorno, guarda sotto le foglie cadute o il muschio. Da una radura, puoi raccogliere 2-3 secchi di questi deliziosi corpi fruttiferi. Ma i raccoglitori di funghi alle prime armi sono preoccupati per la domanda: i finferli sono velenosi?

Ci sono finti finferli e quanto sono velenosi?

In natura, ci sono rappresentanti di una specie non commestibile, che sono chiamati falsi finferli, possono essere avvelenati. Inoltre, la situazione può essere aggravata dall'intolleranza individuale ai funghi da parte del corpo umano. Quindi sorge un'altra domanda: falsi finferli velenosi o no, e se sì, quanto?

Per prima cosa devi capire come sono i veri finferli, in modo che anche un raccoglitore di funghi inesperto possa distinguere un prodotto commestibile da uno non commestibile. I veri finferli crescono solitamente nei boschi misti e di conifere, da metà estate a ottobre. I funghi hanno una tonalità giallo-arancio con un caratteristico aroma di polpa gradevole. I cappelli sono a forma di imbuto con bordi ondulati e placche che scendono quasi a metà del gambo.

I falsi finferli non sono velenosi, sebbene tu possa essere avvelenato da loro. Di solito è mite, ma non promette nulla di buono per il tuo corpo.

Tuttavia, il pericolo per l'uomo può ancora essere rappresentato da funghi velenosi, simili ai finferli, che sono chiamati oratori arancioni. Sono loro che alcuni raccoglitori di funghi confondono con un vero gallinaccio che cresce nelle stesse foreste.

Come distinguere i finferli dai funghi velenosi, in modo da non danneggiare te stesso ei tuoi cari con avvelenamenti gravi? Ci sono diversi fattori che aiutano a riconoscere correttamente i finferli non commestibili:

  • i falsi finferli non crescono mai in grandi gruppi, come le specie reali;
  • gli oratori arancioni crescono su alberi in decomposizione o vecchi e specie commestibili solo sul terreno;
  • I finferli non commestibili hanno un odore sgradevole e quelli veri odorano di pesche o albicocche;
  • i cappelli dei finti funghi hanno una forma arrotondata regolare con bordi lisci, mentre i finferli veri sono a forma di imbuto con bordi ondulati.

Ti offriamo di vedere una foto di finferli velenosi, che mostra chiaramente le loro principali differenze dai funghi commestibili:

Se tuttavia ti sei avvelenato con falsi finferli, non preoccuparti, questo non rappresenta un pericolo per una persona. Con il giusto trattamento, il paziente si riprende rapidamente e facilmente.

In quale altro modo puoi distinguere tra finferli velenosi e funghi commestibili?

In quale altro modo puoi distinguere tra finferli velenosi e commestibili e migliorare la tua esperienza di raccolta dei funghi?

  • I finferli velenosi hanno cappelli più piccoli, che non raggiungono i 6 cm di diametro;
  • le placche sono sottili, spesso ripetitive e non passano nel fusto del fungo, come in quelle vere;
  • premendo su un fungo velenoso, la sua tonalità non cambia affatto, a differenza dei funghi veri;
  • l'odore e il sapore della polpa dei finti finferli è molto sgradevole rispetto a quelli commestibili.

C'è anche un altro tipo di finto gallinaccio: è velenoso? Stiamo parlando del gallinaccio grigio, che ha un sapore inferiore alle specie commestibili. La forma del cappello e delle zampe dei gallinacci grigi ricorda molto quella reale, tuttavia ha una tinta marrone o grigia, che rende il corpo del frutto poco attraente per i raccoglitori di funghi.

Vale la pena dire che in molti libri di riferimento, il gallinaccio velenoso è considerato un fungo commestibile condizionatamente.Molti raccoglitori di funghi raccolgono queste specie, sebbene siano di qualità inferiore rispetto ai veri finferli. Ma se li prepari correttamente: immergili bene per 2-3 giorni, lessali per 20 minuti con sale e spezie, quindi si può evitare l'avvelenamento. Tuttavia, gli esperti raccomandano di non mangiare questi funghi, soprattutto se ci sono problemi con il sistema digestivo. In presenza di tossine dannose, questi finferli possono essere velenosi. Le persone con sensibilità a queste sostanze mostrano i primi segni di avvelenamento: nausea, vomito, vertigini, dolore addominale e diarrea. Quando compaiono i primi sintomi, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza, perché la conservazione della salute umana dipenderà dalla tua reazione.

Sapendo che non ci sono finferli velenosi mortali sul territorio del nostro paese, puoi tranquillamente andare nella foresta più vicina alla ricerca di vere bellezze rosse commestibili. Tuttavia, questo è possibile solo se non si raccolgono i finferli nelle aree degli impianti industriali e chimici, nonché vicino alle autostrade.

messaggi recenti