Tipi di malattie e parassiti del micelio fungino: foto, nomi e agenti causali di malattie fungine infettive e insetti

Come tutti i rappresentanti del Regno della fauna selvatica, i funghi non sono immuni da malattie e insetti nocivi. Le malattie fungine più comuni che infettano il micelio durante la coltivazione includono varie macchie e marciume. I parassiti fungini più pericolosi sono mosche, zecche, zanzare, nematodi e vari tipi di roditori.

La coltivazione di funghi è un processo divertente e ben controllato. Un raccolto abbondante dipende da molti fattori. A volte il coltivatore non riesce a ottenere un raccolto significativo. Questo è influenzato da fattori abiotici e biotici. I primi includono l'umidità relativa, la temperatura, il livello di umidità nel compost e nel suolo. I fattori biotici includono malattie e parassiti fungini. Le malattie possono comparire in qualsiasi fase dello sviluppo fungino in caso di fattori negativi. Ad esempio, quando si forma il micelio, il compost con indicatori negativi può causare la comparsa di una malattia. I fattori biotici possono essere il problema più grande nella coltivazione dei funghi, poiché le malattie che causano sono simili nei loro sintomi. In effetti, per curare la malattia, è necessario eliminarne la causa, che è piuttosto difficile da determinare a causa della somiglianza dei sintomi.

Puoi familiarizzare con i nomi e le descrizioni delle malattie fungine, nonché i modi per combatterli in questo articolo.

Segni di malattie fungine

I segni biotici più comuni di malattie fungine sono funghi parassitari e antagonisti, virus, batteri e parassiti (nematodi, zecche, mosche). Per stabilire la malattia, avrai bisogno dell'attrezzatura più semplice sotto forma di un binocolo, una lente d'ingrandimento, ecc. Se dubiti della tua diagnosi, dovrai inviare campioni a un laboratorio per l'analisi.

I funghi parassiti, in condizioni favorevoli per loro, sono in grado di infettare fortemente i funghi coltivati. I funghi parassiti si distinguono per diverse caratteristiche. Il più importante di questi è la struttura portante le spore. La maggior parte di questi funghi non colpisce il micelio, ma i corpi fruttiferi. Prima compaiono i parassiti, maggiore sarà il danno dei funghi. Possono semplicemente sopprimere il loro sviluppo o distruggerli completamente.

L'effetto dei funghi antagonisti sui funghi coltivati ​​è scarsamente compreso. Molto spesso appaiono a causa di compost preparato in modo improprio. Alcuni tipi di tali funghi crescono e si sviluppano insieme al micelio dei funghi coltivati, togliendo loro i nutrienti. Altri antagonisti compaiono dopo lo sviluppo del micelio e hanno un effetto deprimente su tutte le parti del micelio, ritardandone lo sviluppo e la crescita. In ogni caso riducono la resa. I funghi antagonisti possono essere visti nel compost o sulla superficie del suolo dal micelio o dalle spore. Sono anche spesso indicati come stampo in gesso, stampo per rossetto, stampo per olive.

L'attrezzatura utilizzata quando si lavora con i funghi non deve essere utilizzata in altri tipi di lavoro. Altrimenti, puoi trasferire le spore dal terreno al substrato.

I funghi infestanti possono anche crescere insieme a quelli coltivati. Ad esempio, i funghi funghi si trovano spesso nei funghi. Si sviluppa quando il substrato è impregnato d'acqua e in esso è presente ammoniaca libera.

I funghi dell'inchiostro possono essere raccolti solo ogni giorno e distrutti in modo che non macchino i sacchetti. Nel tempo, smettono di apparire. Ma la resa dei funghi coltivati ​​sta diminuendo, poiché i funghi dell'inchiostro hanno esaurito alcuni dei loro nutrienti.

Lo scarabeo stercorario è un fungo ostrica competitivo. Consuma i loro nutrienti, riducendo così i raccolti. Dovrebbe essere rimosso dalla piantagione e distrutto.Per prevenirne l'aspetto, non puoi nutrire le piante vicino ai letti con funghi ostrica.

I batteri svolgono un doppio ruolo nella coltivazione dei funghi. Alcuni tipi di batteri sono semplicemente necessari per il successo dello sviluppo del micelio, per il substrato; altri, invece, provocano gravi malattie. Una delle malattie più famose e gravi dei funghi coltivati ​​è quella causata dal bacillo. I batteri si trovano nel micelio e non ne influenzano lo sviluppo. Ma ritardano la crescita dei corpi fruttiferi, inducendoli a deformarsi.

Malattie durante la coltivazione di funghi

Cartongesso marrone causato da un fungo di muffa marrone. Più spesso colpisce i funghi. Si verifica quando l'ammoniaca libera è presente in un substrato grezzo o acerbo. Inoltre, le ragioni del suo aspetto possono essere l'elevata umidità dell'aria e del substrato e una ventilazione insufficiente. L'agente patogeno si nutre degli stessi nutrienti dei funghi, quindi è anche chiamato fungo compagno. Macchie bianche di varie forme compaiono sullo strato di rivestimento o sulla superficie del substrato. Se il micelio viene strofinato con le dita, si avverte un caratteristico odore dolciastro. Dopo un po ', le macchie iniziano a scurirsi dal centro. Ciò significa che inizia la sporulazione. Le spore sono di colore marrone caffè. Le macchie bianche scompaiono gradualmente e le spore diventano invisibili.

Per prevenire questa malattia, il substrato deve essere adeguatamente compostato e pastorizzato. La stanza dovrebbe essere costantemente ventilata e il substrato dovrebbe essere impollinato con gesso.

Malattia del tartufo si verifica più spesso in champignon a due anelli ed è causato da Diehliomyces microsporias (Diehl e Lamb.) Gil. Il falso tartufo vive nel terreno. Entra nel substrato durante il compostaggio a terra. Inizia a svilupparsi piuttosto rapidamente ad una temperatura elevata del substrato. Il micelio del falso tartufo è inizialmente invisibile. Inibisce il micelio del fungo, la cui fruttificazione è drasticamente ridotta. A poco a poco, il micelio del fungo coltivato muore completamente e il substrato diventa viscoso, in esso si possono già vedere spessi filamenti di micelio - rizomorfi. Dopo un po 'si formano piccoli corpi di funghi, simili al cervello di un vitello. Questi sono i corpi fruttiferi del fungo. Sono di colore bianco-giallastro. Quindi si scuriscono e scompaiono, mentre si rompono in spore che infettano un nuovo substrato. La polemica è molto valida. Possono resistere al trattamento termico del supporto.

Per prevenire questo tipo di malattia fungina, il compostaggio non deve essere effettuato su un pavimento di terra battuta. La temperatura nelle pile dovrebbe essere la più alta possibile. Le aree del compost dovrebbero essere mescolate. Dopo le interruzioni, le pile devono essere spruzzate con una soluzione all'1% di solfato di rame. Lo strato di copertura deve essere trattato termicamente. Il substrato infetto deve essere sempre imballato in sacchetti prima di essere smaltito in discarica. Ciò contribuirà a prevenire il trasferimento di spore da esso agli oggetti circostanti.

Macchia batterica appare come macchie scure sul micelio. La causa di questa malattia è la batteriosi che si sviluppa in un substrato impregnato d'acqua. Possono anche comparire se il substrato ha subito un trattamento termico insufficiente o improprio, o se il regime di temperatura non viene rispettato durante l'incubazione del substrato. Per prevenire questa malattia del micelio dei funghi, tutte le regole stabilite devono essere rigorosamente osservate in tutte le fasi del lavoro e il microclima desiderato deve essere mantenuto.

Il substrato è talvolta anche affetto da trichoderma. La malattia provoca macchie di muffa verde su di esso, che riducono i raccolti. Il substrato contaminato deve essere distrutto immediatamente. Per prevenire questa malattia, il substrato deve essere accuratamente trattato termicamente. È stato anche notato che il substrato selettivo è meno suscettibile alle infezioni da questa malattia.

A volte i funghi crescono con un berretto su un gambo lungo e sottile. Per correggere questo effetto, è necessario ventilare ulteriormente la stanza.Questo può essere fatto con una ventola convenzionale o ricavato da un sacchetto di plastica un soffiatore con ugelli.

Per prevenire la contaminazione con i batteri, tutte le stanze devono essere spruzzate con una soluzione al 2-4% di candeggina 2 volte l'anno. Dopodiché, devono essere chiusi per 2 giorni. Quindi ventilare bene per 2 giorni. Due volte all'anno, tutte le pareti dovrebbero essere imbiancate con una soluzione all'1% di candeggina. Tutti i residui del supporto devono essere accuratamente rimossi.

Punto arrugginito si manifesta come macchie arrugginite chiaramente delineate. Si scuriscono nel tempo. I batteri di questa malattia fungina compaiono ad alta umidità. Questa malattia può coprire rapidamente l'intera piantagione in una volta. Qualsiasi disinfettante che contiene cloro dovrebbe essere aggiunto all'acqua di irrigazione per prevenire malattie.

Ogni fungo coltivato ha virus o particelle simili a virus. Sono disponibili in una varietà di dimensioni e forme. Al momento, l'effetto specifico dei virus sullo sviluppo dei funghi coltivati ​​è sconosciuto. L'unica cosa che si può dire con certezza è che tutti i virus e le loro particelle portano a una diminuzione o addirittura alla perdita di resa, a varie anomalie nella crescita dei corpi fruttiferi, che provocano un cambiamento nella forma del fungo (apertura anticipata del il cappuccio, gambe troppo allungate).

Marciume bianco È una delle malattie più comuni dei funghi coltivati. Può distruggere l'intera piantagione. L'agente eziologico di questa malattia fungina si trova nello strato dell'involucro. Dovrebbe essere disinfettato per prevenire le malattie. I funghi interessati devono essere rimossi e bruciati. I letti devono essere irrigati con una soluzione disinfettante di cloro.

Marciume secco infetta spesso anche i funghi coltivati. Il suo agente patogeno si trova nella copertura del suolo. Infetta i funghi coltivati ​​- su di essi compaiono macchie marroni. Le zampe dei funghi colpiti diventano spesse; nei funghi vecchi, si rompono persino. Tali funghi devono essere rimossi e distrutti immediatamente. Per prevenire questa malattia, lo strato di rivestimento deve essere disinfettato.

I principali segni di malattie fungine sono mostrati in queste foto:

Parassiti di funghi coltivati

I parassiti dei funghi coltivati ​​sono moscerini, zecche, zanzare, nematodi e roditori murini.

Mosche a fungo spesso infettano funghi coltivati ​​e danneggiano il micelio e i corpi fruttiferi, che a loro volta sono esposti a infezioni batteriche. Le mosche arrivano da sole, sono attratte dall'odore dei funghi. Possono anche essere portati con il substrato. Le mosche hanno maggiori probabilità di attaccare i funghi nella stagione calda, quando la temperatura dell'aria è superiore a 17 ° C.

Le mosche dei funghi si sviluppano in massa durante la crescita e la maturazione del micelio. In questo momento, il substrato è al chiuso. Di solito viene conservato per 5-6 settimane e le larve si sviluppano in mosche volanti adulte entro 24-38 giorni a una temperatura dell'aria di 20-30 ° C. Questo periodo è più favorevole per lo sviluppo di parassiti con i suoi indicatori confortevoli, come la temperatura e l'umidità.

I primi segni dell'aspetto delle larve di questi parassiti fungini sono macchie scure attorno alla perforazione del blocco di funghi.

Il pericolo aumenta se materiali di età diverse vengono immagazzinati al chiuso (mosche e zanzare che si trovano nel vecchio blocco ne infettano di nuovi). I parassiti entrano attraverso i buchi nella plastica e depongono le uova. Le larve che ne escono danneggiano il micelio, che a sua volta viene infettato da funghi e batteri ammuffiti.

Le principali misure per combattere la mosca dei funghi sono preventive. Dovrebbero essere eseguiti prima di seminare il micelio nel substrato. Tutte le fonti di infezione devono essere rimosse prima di posare il substrato e durante l'ulteriore cura dei funghi. La stanza deve essere accuratamente pulita e disinfettata. Se l'aria contiene una grande quantità di vapori e gas nocivi, è consigliabile utilizzare una maschera antigas durante il lavoro.

Se la produzione di funghi è piuttosto ampia, è possibile utilizzare preparati speciali contro gli insetti adulti. Prima di iniziare il lavoro, l'intera stanza deve essere fumigata con vapori di preparati Monophos o Pogos (per 1000 m - 800 g). Dopodiché, la stanza deve essere chiusa per diverse ore. Quindi arieggiare bene e ripetere l'operazione dopo alcuni giorni. Questi farmaci sono potenti veleni, quindi è necessario lavorarci con molta attenzione. Anche trappole leggere, nastri adesivi e aspirapolvere portatili vengono utilizzati per controllare le mosche. Sono anche spaventati da alcuni odori, come la vaniglia.

Allo stesso scopo, è meglio attrezzare le stanze di incubazione e di coltivazione separatamente l'una dall'altra.

Inoltre, le normali mosche domestiche sono in grado di deporre le loro larve sul substrato.

Inoltre, possono apparire delle lumache sul substrato. Rovinano i corpi fruttiferi dei funghi. Per combattere le lumache, viene utilizzato sale di potassio o perfosfato, che viene spruzzato sul terreno 3-4 volte l'anno.

Zanzara fungo è uno dei parassiti più pericolosi per funghi e funghi ostrica. È un insetto molto piccolo con una lunghezza di soli 3 mm. Le zanzare volano velocemente e bene, spostandosi esattamente nella stanza dove l'odore di compost e micelio è delizioso. Ogni femmina è in grado di deporre fino a 200 uova. Dopo alcuni giorni, appaiono delle larve, simili a vermi bianchi con una testa nera. Sono lunghi 4-6 mm e possono essere facilmente visti ad occhio nudo. Vivono 12-20 giorni. Durante questo periodo, le larve riescono a distruggere l'intero raccolto. Mangiano sia funghi che micelio. Anche la qualità del prodotto sta diminuendo. Inoltre, le zanzare trasportano zecche, spore di microrganismi patogeni, nematodi.

Le larve si trasformano gradualmente in pupe, quindi, dopo 4-7 giorni, in adulti.

Questi insetti si sviluppano molto rapidamente e sono molto fertili. Riempiono quasi istantaneamente l'intero micelio. Pertanto, è molto difficile affrontarli. È importante prevenire l'infestazione, cioè prevenire la prima deposizione delle uova dei parassiti nel substrato. Perché è necessario installare una rete sottile sui fori di ventilazione. La sovrapressione deve essere creata nella stanza stessa. Tutte le crepe dovrebbero essere riparate e le porte dovrebbero essere sigillate; puoi anche appendere trappole di colla, usare un normale nastro adesivo contro le mosche. Anche a questo scopo alcuni giardinieri utilizzano trappole luminose e sono necessarie precauzioni speciali.

Se tutto quanto sopra non funziona, è necessario utilizzare mezzi di protezione chimica.

Di solito vengono utilizzati per disinfettare i locali tra i cicli di produzione o per trattare le superfici del substrato e del materiale di copertura quando il micelio sta appena iniziando a crescere. Ma questo dovrebbe essere fatto entro e non oltre 25 giorni prima dell'inizio della raccolta.

Se i tempi e le dosi degli insetticidi vengono violati, ciò può causare la comparsa di brutti corpi fruttiferi, ritardare la crescita dei funghi e portare all'accumulo di quantità residue di pesticidi nei funghi. Pertanto, la regola più importante dei raccoglitori di funghi è quella di non utilizzare pesticidi durante il periodo di formazione dei frutti.

Prima di iniziare il lavoro, tutte le attrezzature e le scarpe devono essere disinfettate con una soluzione di formalina al 50%. Quindi deve essere lavato via con acqua.

Il fluido di lavoro deve essere consumato con parsimonia: non più di 0,2 l / m per il compost e un po 'di più per il materiale di copertura - 1 l / m. I preparati microbiologici a base di Bacillus Thuringiensis sono tra i migliori contro le zanzare dei funghi. Ma la loro dose di lavoro è inferiore - circa 25-30 g / m, ma questi farmaci sono rispettosi dell'ambiente.

Puoi anche applicare rimedi popolari contro le zanzare dei funghi. I letti devono essere coperti con cime di pomodoro, spruzzati con olio di aneto.

Il mantenimento dell'ordine e della pulizia dentro e intorno alla stanza dei funghi dovrebbe essere menzionato come misure preventive. È inoltre necessario rimuovere costantemente i corpi fruttiferi vermi dal micelio.

Tabella "Preparati approvati contro le zanzare dei funghi su colture di funghi":

NomeFermaNorma,

ml / m2

Max.

tempo

Appuntamento
Carbo

phos

Domestico0,51Per

premesse

Anomet-

rin

Domestico0,52Superficie

substrato

ActellicI-C-I,

Inghilterra

0,52Superficie

substrato

CymbushAy-Si-Ay,

Inghilterra

0,52Superficie

substrato

ArrivoFMS,

Stati Uniti d'America

0,52Superficie

substrato

NurellDow Elanco, Stati Uniti0,62Superficie

substrato

RipcordConchiglia,

Inghilterra

0,32Superficie

substrato

RovinylUngheria1,22Superficie

substrato

DimilinDufar,

Gollan

diya

1 «32Superficie

substrato

Acari sono anche parassiti per funghi se coltivati ​​su paglia. Gli acari sono di dimensioni inferiori rispetto alle zanzare - circa 1 mm. Il loro corpo è di colore ovale, piatto, giallo, bianco o rosa. Gli adulti hanno 4 paia di zampe e le larve ne hanno 3 paia. La femmina depone fino a 400 uova. Le zecche sono in grado di muoversi rapidamente e strisciare sotto i vestiti, provocando un prurito molto spiacevole. Le larve degli acari danneggiano il micelio e gli adulti si muovono nei corpi fruttiferi.

Le zecche entrano nel micelio insieme alla paglia. Si sviluppano rapidamente in un substrato non sufficientemente pastorizzato o scarsamente fermentato. Per sbarazzartene, devi solo sostituire la cannuccia.

Un altro tipo di acaro entra nel substrato insieme al letame. La femmina depone circa 40 uova nel substrato o strato di rivestimento. Il segno di spunta si sviluppa da diversi giorni a un mese. Nei funghi infettati da zecche, la base della gamba diventa marrone, il cappuccio diventa rosa.

Per prevenire l'infestazione da acari del substrato, deve essere mantenuto ad una temperatura di 59 ° C per circa 12 ore. Il terreno di copertura deve essere disinfettato per 8 ore ad una temperatura di 60 ° C. Tra le aiuole di funghi, è necessario spruzzare con preparazioni adeguate.

Nematodi sono anche tra i parassiti dei funghi coltivati. Sono piccoli vermi lunghi 0,5 mm. I loro bocchini sono come un pugnale. Ci pungono sopra i fili del micelio. Non puoi vederli ad occhio nudo. Possono quasi sempre essere trovati nel substrato dei funghi. I nematodi sono di diversi tipi: alcuni aspirano tutti i nutrienti dalle cellule del micelio, riducendo la resa dei funghi; altri prodotti della loro attività vitale alcalinizzano il supporto, deteriorandone la qualità. I più pericolosi sono quei nematodi che divorano il micelio.

Un'area colpita da nematodi può essere riconosciuta abbastanza facilmente. Il substrato in un posto simile diventa scuro, umido; inoltre acquisisce un odore piuttosto specifico. Il micelio non cresce mai in quest'area. Tali aree sterili sono il primo segno di infestazione da nematodi. Se ce ne sono molti, passano molto rapidamente allo stadio dello sciame. In questa fase si formano colonne bianche sul materiale di rivestimento. Possono essere alti fino a 0,5 cm e rappresentano decine e centinaia di migliaia di individui. I nematodi brulicanti sono molto facili da raccogliere dal substrato e trasferirli in un altro luogo. Inoltre, questo viene eseguito sia dal personale di servizio che dagli insetti.

Per evitare ciò, è molto importante osservare tutte le norme igieniche necessarie durante la stagione del raccolto. Dopo aver completato la raccolta e prima di scaricare il supporto, il locale deve essere vaporizzato.

Condizioni favorevoli per lo sviluppo di vari nematodi vengono create durante la fermentazione del cumulo di compost. Le specie emergenti di nematodi sono resistenti a molte condizioni ambientali, anche ad alte concentrazioni di idrogeno solforato e ammoniaca. Hanno solo paura delle alte temperature. Pertanto, a scopo preventivo, il supporto deve essere ben interrotto e pastorizzato.

WoodliceI germogli di primavera danneggiano anche i funghi coltivati. Attaccano il micelio. Questi invertebrati vivono nel terreno ed entrano nel substrato quando viene a contatto con il suolo. Pertanto, non è possibile preparare il substrato a terra o disporre i letti sul pavimento in terra.

Mosca del letame è anche uno dei parassiti dei funghi coltivati. La sua femmina depone 30 uova nel letame. Le larve che ne escono entrano nella piantagione insieme al letame. Di solito sono lunghi diversi millimetri, con le teste nere. Le larve sono molto voraci, mangiano corpi fruttiferi, rosicchiando passaggi in essi. Molto rapidamente, gli adulti nascono dalle larve, che portano varie malattie dei funghi, oltre a zecche e nematodi. Anche altri tipi di mosche sono dannosi per i funghi. Questo parassita viene solitamente trattato con prodotti chimici appropriati.

Prevenzione delle malattie fungine

Tutti gli organismi si ammalano mai, non ci sono eccezioni. È noto che qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare. E i funghi in questo senso non fanno eccezione. Tutti i funghi soffrono di virus, funghi parassiti e insetti nocivi.

Questi ultimi sono spesso portatori di varie malattie. Nel micelio tutto è interconnesso, quindi è meglio prevenire la malattia che curarla; inoltre, in alcuni casi, ciò è impossibile.

Il controllo dei parassiti durante la coltivazione intensiva di funghi è piuttosto difficile, poiché la maggior parte dei parassiti si trovano nella profondità del substrato e non sono visibili.

La regola principale che consente di prevenire molte malattie è l'osservanza delle misure di sicurezza sanitaria nel micelio. I parassiti non danno mai sollievo e non perdonano errori di pastorizzazione, tecniche di compostaggio, violazioni da parte del personale delle norme sanitarie e delle condizioni per il mantenimento del microclima. Molte aziende agricole introducono un intero sistema di sanzioni per le violazioni delle norme sanitarie. Questo spesso risulta essere un metodo abbastanza efficace.

Le cause e le fonti più comuni di malattie e parassiti sono aria non filtrata, compost scarsamente pastorizzato, terriccio scarsamente sterilizzato, micelio contaminato, sterilizzazione senza scrupoli degli strumenti, violazioni delle norme sanitarie nel micelio.

Qualsiasi malattia che si è depositata nel micelio si diffonde immediatamente in vari modi. Le malattie virali penetrano nelle spore dei funghi, con l'aiuto di insetti e zecche. Gli agenti patogeni fungini vengono trasmessi dalle mani dei lavoratori durante la raccolta, dagli insetti. I batteri vengono introdotti nel micelio con goccioline d'acqua durante l'irrigazione, con insetti adulti. Tutti i parassiti si espandono e si disperdono, nascondendosi in tutte le piccole fessure del bosco. È quasi impossibile tirarli fuori da lì.

Jacques Delmas, uno specialista francese, ha sviluppato 10 comandamenti, la cui osservanza consente di evitare quasi tutti i problemi ei problemi associati agli organismi concorrenti o parassiti sui funghi. Questi sono i comandamenti.

È imperativo disinfettare tutto ciò che riguarda i funghi: si tratta di stanze, strumenti, attrezzature, scatole, cestini per funghi, ecc.

Per la coltivazione di funghi, dovresti scegliere stanze isolate in modo che organismi estranei non possano penetrarvi. Tutte le vie di penetrazione di malattie e parassiti devono essere bloccate.

Il terreno di copertura per la coltivazione dei funghi deve essere sterilizzato o preso già sterilizzato. Al suo interno può vivere un'ampia varietà di microrganismi. Sterilizzata è una miscela trattata con vapore o formalina. Il terreno sterile viene estratto dal terreno.

Tutti i rifiuti devono essere eliminati immediatamente.

Le fonti di inquinamento biologico, come il composto di scarto, il letame, i funghi raccolti, gli scarti di produzione, non devono essere lasciati vicino al micelio. È inoltre necessario fare attenzione alla contaminazione chimica. Può manifestarsi sotto forma di fumi e vapori tossici che si diffondono attraverso il sistema di ventilazione.

La stanza in cui è insorta la malattia deve essere immediatamente isolata dal resto e accuratamente disinfettata.

È necessario seguire la tecnologia del compostaggio in modo molto preciso. Hai solo bisogno di compostare su un pavimento di cemento. Ricorda che nel terreno ci sono spesso molti microrganismi diversi che causano malattie.

Il compost deve essere preparato solo a una certa temperatura, umidità e aerazione. Solo in questo caso il substrato sarà selettivo per il fungo, cioè sarà adatto specificamente per i funghi e non per i microrganismi concorrenti.

In tutte le fasi dello sviluppo del fungo, bisogna essere sempre molto zelanti per monitorare le condizioni microclimatiche ottimali.

Tutto il lavoro nel micelio deve essere eseguito nella direzione da quei locali in cui i funghi stanno appena iniziando a crescere a quelli in cui stanno raccogliendo, cioè dai raccolti giovani a quelli vecchi. Non puoi muoverti nella direzione opposta.

Il rispetto di questi comandamenti inizia sempre con la disinfezione dei locali. Va eseguito anche in nuovi miceli, prima di caricare il compost. Se si tratta di un rifugio antiaereo, di una miniera di lavoro o di un'altra stanza con muri in pietra, anche la superficie e il soffitto devono essere lavati accuratamente. Se il pavimento è di terra, lo strato superiore deve essere rimosso. Il soffitto e le pareti in pietra devono essere imbiancati. In questo caso, è necessario aggiungere alla calce una soluzione al 30% di solfato di rame. È necessario sbiancare regolarmente. Ciò garantirà un'aria pulita, quasi sterile. In altre stanze, le pareti e il soffitto devono essere trattati con disinfettanti chimici. Saranno discussi di seguito.

Per la protezione microbiologica del substrato da vari batteri e virus, è necessario moltiplicare i batteri termofili in esso.

La cosa più importante nel micelio è la disinfezione dei locali alla fine della coltivazione e la neutralizzazione del substrato utilizzato. Tutto il resto sarà efficace solo se vengono soddisfatte le prime due condizioni. Tutti gli agenti patogeni e i parassiti si moltiplicano entro un certo periodo di tempo. Ne hanno bisogno per lo sviluppo e solo allora inizieranno a sopprimere il micelio del fungo coltivato. È chiaro che prima si trovano nel micelio, più danni causeranno. A questo proposito, il substrato utilizzato gioca un ruolo decisivo, poiché è in esso che vengono preservate spore, larve di agenti patogeni e parassiti. Se il vecchio substrato viene rimosso su una barella o una carriola, i suoi resti, anche le particelle più piccole, possono cadere accidentalmente sulla strada. Se il substrato utilizzato è ammucchiato vicino al micelio o portato via con lo stesso mezzo di trasporto utilizzato per il nuovo substrato, allora in questi casi non ci sarà un buon raccolto.

Il substrato esaurito può essere rimosso in due modi. All'inizio viene estratto e disinfettato. Ma è meglio portarlo il più lontano possibile o venderlo ai proprietari di serre. Tuttavia, il substrato deve essere inumidito prima con acqua o soluzione di formalina al 4%, soluzione di solfato di rame all'1% o fenolo clorurato. I substrati bagnati sono più sicuri dei substrati asciutti. Nel secondo metodo, il supporto deve essere disinfettato in loco o trattato termicamente. In ogni caso la camera deve essere trattata termicamente. Puoi disinfettare in due modi: vaporizzando e chimicamente. Durante la cottura a vapore, la stanza viene trattata per 12 ore a una temperatura di 70–100 ° C. Nell'angolo più lontano dalla fonte di vapore, un termometro elettronico dovrebbe essere posizionato sul fondo del compost e le sue letture dovrebbero essere monitorate. Introdurre vapore acqueo nella camera. Quando la temperatura sale a 70 ° C, avviare il cronometraggio. Il micelio deve essere isolato termicamente e lo strato isolante stesso deve essere posizionato in modo che il vapore non vi penetri. Se le pareti interne non sono a tenuta d'aria, dovrebbero essere coperte con pellicola trasparente. Questa misura aiuterà a distruggere gli agenti patogeni. Il sistema di supporto dell'edificio deve resistere a tutte le fluttuazioni di temperatura. Gli edifici che non sono preparati per questo cadono molto rapidamente in rovina. Se i funghi vengono coltivati ​​in grandi quantità, la sterilizzazione a vapore è il modo migliore. Inoltre, questo metodo è il più sicuro.

Nei piccoli miceli alla base, in occasione di edifici preparati, è meglio eseguire un trattamento termico chimico.Il modo più semplice è il seguente: lo zolfo in polvere deve essere miscelato con ammonio o nitrato di potassio in un rapporto di 1: 3, posto su teglie di ferro e dato alle fiamme. Allo stesso tempo, chiudi bene la stanza. Risulterà anidride solforosa, che disinfetterà la stanza. In questo caso, la concentrazione di anidride solforosa non deve superare i 40 mg / m. Altrimenti, sarà molto difficile ventilare la stanza. Quindi è necessario aerarlo per almeno 10 giorni.

Il modo più affidabile è quello di fumigare la stanza con bromuro di metilene. La sterilizzazione di alta qualità avviene a una temperatura di 20-25 ° C a una dose di 600 g per ora / m2, come se la stanza fosse trattata con bromuro di metile all'1% per 17 ore. Ma entro 16 ore, la concentrazione della sostanza chimica (fumigante) diminuisce di 2 volte, quindi professionisti esperti di solito preparano una doppia dose in anticipo. Il bromuro di metilene dovrebbe essere usato insieme al 2% di clorpyrkine, poiché il primo è inodore e il gas lacrimogeno rileverà immediatamente le perdite.

Le strutture in legno fungono sempre da buon riparo per vari insetti e parassiti. Inoltre, non tollerano abbastanza bene il trattamento a vapore, poiché si bagnano rapidamente. Ecco perché tutti gli edifici in legno devono essere impregnati di paraclorofenolato di sodio o pentaclorofenolato di sodio. Non solo proteggeranno l'albero dalla decomposizione, ma serviranno anche da ostacolo per tutti gli insetti. In alternativa, dopo ogni trattamento termico, le parti in legno possono essere inumidite con una soluzione di candeggina e acido fenico. Il substrato trattato viene disinfettato con la stessa miscela.

Il trattamento a vapore con prodotti chimici può essere combinato. Ad esempio, trattare prima tutte le pareti, i pavimenti, le mensole con clorofos con cuprozan e poi vaporizzare tutto per 6 ore oppure trattare la stanza con formalina concentrata al 40% o una miscela di solfato di rame con calce. Innanzitutto, le pareti, il pavimento e il soffitto devono essere lavati con una soluzione all'1% di alcali di cloro. Quindi fumigare la stanza con formaldeide. Per 100 metri quadrati, devi prendere 2 litri di formalina al 40% e 400 g di candeggina. Metti la candeggina in contenitori aperti di smalto o porcellana. Posizionare i piatti con il lime sul pavimento su tutta l'area della stanza, aggiungere la formaldeide. Il risultato è il gas formaldeide, che avvolgerà l'intera stanza. Versare la formaldeide nella direzione dall'interno della stanza verso l'uscita. L'intero processo deve essere eseguito molto rapidamente. Quindi chiudere le porte per 2 giorni. Quindi ventilare la stanza per 4 giorni.

Puoi spruzzarlo con una soluzione di candeggina al 4%. Per fare ciò, diluire la quantità richiesta di calce in una piccola quantità di acqua. È meglio farlo in una ciotola di legno. Quindi aggiungere acqua per ottenere una soluzione della concentrazione richiesta, lasciare in infusione per 2 ore Spruzzare la soluzione con la soluzione. Quindi chiudilo per 2 giorni. Questa procedura deve essere eseguita 15 giorni prima dell'applicazione del supporto. Il cloro dovrebbe evaporare tutto.

Puoi anche spruzzare una stanza con la formalina. Per 10 litri di acqua, prendi 0,25 litri di formalina al 40%. Per 100 m della stanza saranno necessari 20 litri di soluzione. La stanza deve essere ben spruzzata e ben chiusa per 2 giorni. Quindi ventilare.

La formalina è un agente necessario per la coltivazione di funghi. Ma praticamente non protegge dagli insetti dannosi e non sempre distrugge le spore fungine.

La fonte dell'infezione è molto spesso polvere di spore. Un tappetino umido imbevuto di disinfettante deve essere posizionato davanti a ciascuna porta. Chiunque entri nei locali è tenuto a calpestarlo. Inoltre, innaffia tutti i passaggi con una soluzione di formalina al 2% ogni mattina. Tutti gli strumenti devono essere immersi nella stessa soluzione.

Per la raccolta, è necessario utilizzare ogni volta nuovi cesti. È meglio non prendere scatole. Se vengono presi vecchi cestini, devono sicuramente essere disinfettati in una soluzione di candeggina.Se i funghi vengono coltivati ​​in sacchetti di plastica, non è necessario disinfettarli, poiché vengono utilizzati solo una volta. Le casse di legno devono essere pulite e disinfettate dopo ogni raccolto. Quest'ultima va eseguita molto spesso con vapore per 12 ore, oppure a tale scopo tutti gli oggetti vanno immersi in una soluzione di uno dei disinfettanti, ad esempio sodio pentaclorofenolato. Ai primi segni della comparsa dei nematodi, è necessario sbarazzarsi immediatamente del vecchio contenitore e acquisirne uno nuovo.

È molto difficile proteggere il micelio da microrganismi dannosi estranei. Sono in grado di entrare con strumenti, attrezzature, vestiti, con strato di rivestimento, compost e con ventilazione. Tutti gli oggetti che vengono portati al micelio devono prima essere disinfettati. L'aria del sistema di ventilazione deve essere filtrata. È particolarmente importante farlo durante il periodo di crescita e sviluppo del micelio. A questo scopo, puoi prendere filtri simili. Se viene condotto un grande volume d'aria, in questo caso è meglio usare una cortina d'acqua, cioè lasciare passare l'aria attraverso una cortina di goccioline d'acqua, come attraverso una cascata.

Esiste una cosa come "il cancello d'ingresso dell'infezione". L'area vicino all'ingresso del micelio - questo è il cancello e le malattie infettive fungine - deve essere pulita. Posiziona il cumulo di composto il più lontano possibile dall'ingresso. Inoltre, quando lo si posiziona, è necessario tenere conto di un fattore come il vento. È meglio disporre il cumulo di compost sul lato sottovento dell'ingresso. Non dovrebbero esserci cespugli densi o discariche di rifiuti vicino all'ingresso del micelio, poiché sono fonti naturali di infezione.

Dovrebbero essere prese in considerazione anche le fonti industriali di inquinamento atmosferico, se disponibili nelle vicinanze.

Nonostante tutte queste misure protettive, molti micelio possono essere infettati da parassiti. In questo caso, l'unica misura per fermare la diffusione dell'infezione sarà il completo isolamento di questi locali. Devono essere disinfettati, indipendentemente dal raccolto. Per questo, di solito vengono cosparsi di potassio o sale da cucina, gesso, versati con formalina, trattati con bromuro di metilene, cioè è consentito utilizzare qualsiasi sostanza potente che possa distruggere la fonte dell'infezione. Anche il trattamento termico viene effettuato in locali contaminati prima del previsto.

Tutti i metodi tecnologici per la preparazione del substrato e del compost devono essere rigorosamente osservati. Questa è una delle misure principali nella lotta contro le malattie. Su un composto ben preparato, il micelio si sviluppa molto rapidamente e inibisce lo sviluppo di altri microrganismi. Questa proprietà del compost è chiamata selettività. Significa creare le condizioni per la crescita di un certo organismo. In un substrato, la selettività viene determinata abbastanza facilmente - questo è se la sua temperatura e umidità corrispondono alle condizioni necessarie per il successo della fruttificazione dei funghi.

Tutto il lavoro dovrebbe iniziare dove il micelio è in una fase iniziale di sviluppo e spostarsi in quelle stanze in cui il processo di crescita termina con la raccolta. È lì che si accumulano organismi parassiti e concorrenti e la capacità di resistere ai funghi, al contrario, diminuisce. Il raccolto deve essere raccolto e i locali puliti nell'ordine specificato, dai funghi giovani a quelli vecchi. Anche l'aria deve essere soffiata nella stessa direzione, dai raccolti giovani a quelli vecchi. Tali dettagli devono essere presi immediatamente in considerazione durante la progettazione di una stanza. Quando ci si sposta da una zona all'altra, è necessario lavarsi le mani con sapone e disinfettare gli strumenti. Durante la raccolta, non dovresti raccogliere funghi malati: devono essere raccolti separatamente da quelli sani.

Un altro punto dovrebbe essere notato. I funghi, anche in casa, sentono sempre il cambio delle stagioni. E il picco di incidenza si verifica sempre in estate. Pertanto, è necessario coltivare i funghi in modo che l'inizio della loro coltivazione non avvenga in estate.

Qualche parola sui pesticidi e altre soluzioni. In primo luogo, tutti i pesticidi per la prevenzione delle malattie del micelio dei funghi dovrebbero essere utilizzati nel micelio solo a basse concentrazioni. Possono anche essere inclusi nella miscela dell'involucro o nel compost, oppure sciolti in acqua e versati sui letti con questa soluzione. È necessario ricordare che i patogeni sviluppano nel tempo resistenza ai pesticidi applicati, quindi devono essere periodicamente sostituiti con nuovi. Esistono molti tipi diversi di pesticidi. Inoltre, la scienza non si ferma e ogni giorno compaiono nuovi farmaci. Ma la loro base è quasi sempre la stessa.

Non sono ancora stati creati farmaci contro i virus, quindi è necessario utilizzare solo materiale di piantagione sano. È inoltre necessario mettere un buon filtro sulla ventilazione di alimentazione ed eseguire un trattamento termico di alta qualità, in cui le spore fungine morirebbero, perché è attraverso di esse che viene trasmessa la maggior parte dei virus. \

C'è un rimedio molto efficace contro i batteri: i letti devono essere annaffiati con una soluzione di candeggina allo 0,25%. Ma allo stesso tempo, una zona nera non dovrebbe formarsi nello strato di copertura. Va notato che quasi tutte le soluzioni acquose con alogeni sono buone contro i batteri.

Malathion, diazinon, dichlorvos, endosulfan e altri insetticidi aiuteranno a sbarazzarsi degli insetti. Il diazinon è un agente profilattico, viene trattato con micelio vuoto all'interno e all'esterno una volta al mese tra i raccolti. Se la pastorizzazione viene eseguita su rack in camere, il trattamento con diazinon deve essere eseguito prima della pastorizzazione, della semina e della finitura.

Il diclorvos nelle camere viene trattato ogni settimana. Viene anche utilizzato con un forte aumento del numero di insetti nocivi. Ad esempio, con lo sviluppo di massa delle code a molla, il pavimento e le pareti delle camere devono essere spruzzati con una soluzione allo 0,03% di diclorvos. Molti esperti alternano 2 insetticidi contemporaneamente. In questo caso, è difficile che i parassiti si adattino. Naturalmente, durante il trattamento termico e la pastorizzazione del substrato, è necessario distruggere tutti gli insetti - in ogni fessura e crepa, per filtrare l'aria.

Tutte le misure sanitarie sono molto importanti nella lotta contro i concorrenti fungini e i parassiti. Non è desiderabile combattere con mezzi esclusivamente chimici, poiché i fungicidi possono danneggiare il raccolto. Il fungicida sistemico più efficace è il benomil. Può anche essere trovato sotto i nomi foundationol e benlate. Questi preparati contengono la stessa sostanza attiva, ma sono prodotti da aziende diverse. Il fundazolo viene utilizzato in una concentrazione maggiore rispetto agli altri 2 farmaci, poiché è di qualità leggermente peggiore.

Si somministra alla dose di 15 g / m2 prima del riempimento inumidendo la miscela dell'involucro. Se esiste una reale minaccia di un focolaio di marciume bianco o secco, muffa, il dosaggio deve essere aumentato a 45 g / m. In caso di malattia fungina, il micelio deve essere trattato con un farmaco alla dose di 1 g / m. Puoi anche usare mankozeb, zineb, maneb.

La lotta contro nematodi e zecche è più difficile da organizzare. Si accumulano nel compost e si nutrono del micelio del fungo coltivato. Qui, prima di tutto, è necessario pastorizzare bene il substrato. Il paraclorofenolato e il pentaclorofenolato possono essere usati contro i nematodi. Tutte le parti e gli oggetti in legno ne sono impregnati. Possono anche essere spruzzati sulla camera diversi giorni prima del compostaggio. Questi farmaci sono potenti antisettici. Sono anche facili da sostituire con altri antisettici, come l'acido fenico. Ricorda che non tutte le sostanze chimiche si decompongono o volatilizzano. Molti si accumulano nei corpi fruttiferi dei funghi. Pertanto, gli agenti chimici per combattere malattie, parassiti e parassiti devono essere utilizzati con molta attenzione e in piccole quantità. Inoltre, non utilizzare le stesse velocità di elaborazione fornite nei libri per giardinieri e giardinieri, sebbene i preparativi siano gli stessi.

Se i funghi sono praticamente pronti per la loro raccolta, non è possibile utilizzare agenti chimici contro parassiti e malattie. Qui puoi applicare infusi di erbe. Sono sicuri rispetto a quelli chimici. Inoltre, se spruzzi un fungo con loro, puoi prenderlo immediatamente e mangiarlo. Naturalmente, gli infusi di erbe hanno un effetto piuttosto lieve e non risolvono completamente il problema nel modo in cui lo fanno gli agenti chimici. Ma sono anche in grado di essere efficaci. Va notato che non ci sono dati esatti sull'uso di tali infusi, quindi dovrebbero essere usati con attenzione, poiché possono causare cambiamenti nel gusto, nel colore e nell'odore dei funghi.

Lo spruzzatore dell'aglio respinge gli insetti e le malattie fungine. Il suo effetto dura fino a 10 giorni. Per preparare un tale infuso, è necessario tritare 90 g di aglio usando una pressa per aglio, versare 10 ml di olio non aromatizzato nella pappa. Dopo due giorni, mescola la miscela di olio con una soluzione saponosa. Quest'ultimo si prepara come segue: 10 g di sapone devono essere sciolti in 500 ml di acqua, mescolati bene e lasciati per un giorno. Quindi filtrare la miscela e conservare in un contenitore ermeticamente chiuso. La soluzione spray viene preparata come segue: 1 parte della miscela viene diluita in 100 parti di acqua. Se il grado di contaminazione è elevato, è necessario prelevare meno acqua.

Puoi anche fare degli infusi con alcune erbe. Ad esempio, la lavanda e il tanaceto respingono le mosche. Per preparare l'infuso, versare acqua bollente su materie prime fresche o asciutte. Non è necessario osservare le proporzioni qui: la forza dell'infusione dipende dal grado di infezione del micelio.

messaggi recenti