Quali funghi commestibili e non commestibili crescono in estate nella regione di Mosca: una foto e una descrizione dei primi funghi estivi

Con l'inizio della stagione estiva, il terreno inizia a riscaldarsi, ci sono sempre più oggetti per la "caccia tranquilla". Tra i funghi commestibili raccolti in estate, compaiono per primi quelli semi bianchi. Crescono in luoghi leggermente elevati e ben riscaldati. Dietro di loro maturano i funghi, la psatirella e l'udemansiella. E tra i primi funghi estivi non commestibili, i più comuni nella regione di Mosca sono micene e ryadovki.

In Russia, i funghi tubolari vengono raccolti più spesso da funghi estivi: bianchi, semi-bianchi, porcini, porcini, porcini. In alcuni paesi stranieri sono preferiti i tipi di funghi lamellari come la camelina e gli champignon.

Imparerai quali funghi vengono raccolti in estate e quali specie non commestibili compaiono nelle foreste a giugno leggendo questo materiale.

Quali tipi di funghi vengono raccolti in estate

Fungo semibianco, o porcino giallo (Boletus impolitus).

Habitat: singolarmente e in gruppi nelle foreste decidue e miste.

Stagione: da giugno a settembre.

Il cappuccio ha un diametro di 5-15 cm, a volte fino a 20 cm, all'inizio: emisferico, successivamente cuscino e convesso. Una caratteristica distintiva della specie è un cappello leggermente feltro di colore argilla o giallo-marrone con piccole macchie leggermente più scure. Nel tempo, la superficie del cappuccio si incrina. La pelle non è sfoderabile.

Gamba alta 4-15 cm, spessore 1-4 cm. La gamba è dapprima di colore bianco crema, poi grigio-giallastra o giallo-brunastra.

Come mostrato nella foto, questi funghi estivi hanno una parte superiore del gambo più chiara e color paglierino:

La superficie è ruvida, soffice alla base, senza reticolo.

La polpa è densa, dapprima biancastra, poi giallo paglierino, non cambia colore al taglio, il sapore è gradevole, dolciastro, l'odore ricorda leggermente iodoformi.

Lo strato tubolare è libero, prima giallo, poi giallo oliva, alla pressatura il colore non cambia. Le spore sono di colore giallo oliva.

Variabilità: il colore del cappello cambia da giallo oliva chiaro a giallo-marrone.

Specie simili. Un fungo semi-bianco è anche simile a un commestibile boletus tozzo (Boletus radicans), che diventa blu al taglio e quando viene premuto.

Metodi di cottura: decapaggio, salatura, frittura, preparazione di zuppe, essiccazione.

Commestibile, 2a e 3a categoria.

Mosswheel.

A proposito di quali funghi crescono in estate, ovviamente, è necessario parlare dei volani. Questi sono funghi rari ma straordinariamente attraenti. Per il loro gusto, sono vicini ai porcini. La loro prima ondata appare a giugno, la seconda - in agosto, l'onda tardiva potrebbe essere in ottobre.

Volano di velluto (Boletus prunatus).

Habitat: cresce nelle foreste di latifoglie e conifere.

Stagione: Giugno-ottobre.

Il cappello ha un diametro di 4-12 cm, a volte fino a 15 cm, emisferico. Una caratteristica distintiva della specie è un berretto marrone opaco e vellutato con bordi più chiari. La pelle del cappello è secca, a grana fine e quasi al tatto, diventa più liscia nel tempo, un po 'scivolosa dopo la pioggia.

Guarda la foto: questi funghi che crescono in estate hanno una gamba cilindrica, alta 4-10 cm, spessa 6-20 mm:

Lo stelo è solitamente di colore più chiaro del cappello, spesso ricurvo. Sono preferiti i colori giallo crema e rossastro.

La polpa è densa, biancastra con una sfumatura giallastra, leggermente bluastra se pressata. La polpa di questi funghi estivi commestibili ha un debole sapore e odore di fungo.

I tubuli in gioventù sono giallastri cremosi, poi giallo-verdi. Le spore sono giallastre.

Variabilità: il cappello diventa secco e vellutato nel tempo e il colore del cappello cambia da marrone a marrone rossastro e marrone brunastro. Il colore dello stelo varia dal marrone chiaro e dal giallo-marrone al bruno-rossastro.

Non ci sono controparti velenose. Il muschio di velluto ha una forma simile a volano eterogeneo (Boletus chtysenteron), che è caratterizzato dalla presenza di crepe sul cappuccio.

Metodi di cottura: essiccazione, decapaggio, cottura.

Commestibile, 3a categoria.

Psatirella.

Nella foresta di giugno, ci sono molti funghi biancastri-giallastri poco appariscenti con un cappello a forma di ombrello. Questi primi funghi crescono ovunque in estate, soprattutto vicino ai sentieri forestali. Si chiamano psatirella di Candoll.

Psathyrella Candolleana.

Habitat: terreno, legno marcio e ceppi di alberi decidui crescono in grappoli.

Stagione: Giugno-ottobre.

Il cappello ha un diametro di 3-6 cm, a volte fino a 9 cm, dapprima a forma di campana, poi convesso, successivamente convesso-proteso. Una caratteristica distintiva della specie è dapprima un colore biancastro-giallastro, poi con bordi violacei, un cappello con scaglie bianche lungo il bordo e una gamba uniforme di colore bianco crema. Inoltre, le sottili fibre radiali sono spesso visibili sulla superficie del cappuccio.

Il gambo ha un'altezza di 3-8 cm, uno spessore di 3-7 mm, fibroso, leggermente allargato alla base, friabile, di colore bianco crema con una debole fioritura flocculante nella parte superiore.

Polpa: dapprima biancastra, poi giallastra, in esemplari giovani senza odore e sapore particolari, in funghi maturi e vecchi - con un odore sgradevole e sapore amaro.

I piatti sono aderenti, frequenti, stretti, dapprima biancastri, poi grigio-viola, grigio-rosa, marrone sporco, grigio-marrone o viola scuro.

Variabilità. Il colore del cappello può variare da bianco crema a giallastro a crema rosato nei giovani e giallo-marrone e con bordi viola negli esemplari maturi.

Specie simili. La Psatirella Candolla per forma e dimensione è simile allo plyute giallo dorato (Pluteus luteovirens), che si distingue per un cappello giallo dorato con un centro più scuro.

Condizionalmente commestibile, poiché solo gli esemplari più giovani possono essere mangiati e non oltre 2 ore dalla raccolta, in cui il colore dei piatti è ancora chiaro. Gli esemplari maturi producono acqua nera e un sapore amaro.

Queste foto mostrano i funghi estivi sopra descritti:

Udemansiella.

Nelle pinete della regione di Mosca, puoi trovare insoliti funghi estivi: udemansiella radiosa con strisce radiali sul cappello. In giovane età, sono di colore marrone chiaro e con l'età diventano marrone scuro e sono chiaramente visibili su un letto di aghi di pino.

Udemanciella radiant (Oudemansiella radicata).

Habitat: le foreste di latifoglie e di conifere, nei parchi, alla base dei tronchi, ai ceppi e alle radici, crescono generalmente singolarmente. Una specie rara, elencata nei Red Data Books regionali, status - 3R.

Questi funghi vengono raccolti in estate, a partire da luglio. La stagione della raccolta termina a settembre.

Il cappello ha un diametro di 3-8 cm, a volte fino a 10 cm, dapprima è convesso con un tubercolo smussato, poi quasi piatto e poi, come un fiore appassito, con i bordi marrone scuro cadenti. Una caratteristica distintiva della specie è il colore marrone chiaro del cappello e il motivo convesso del tubercolo e strisce o raggi radiali. Dall'alto, questi rigonfiamenti sembrano una camomilla o un altro fiore. Il cappuccio è sottile, rugoso.

La gamba è lunga, alta 8-15 cm, a volte fino a 20 cm, spessa 4-12 mm, allargata alla base, profondamente immersa nel terreno, con un processo affusolato. Nei funghi giovani, il colore della gamba è quasi uniforme: biancastro, nei funghi maturi è biancastro sopra con una fioritura farinosa, al centro è marrone chiaro e la gamba è spesso attorcigliata, sotto è marrone scuro, fibrosa longitudinalmente.

La carne di questi funghi estivi è sottile, biancastra o grigiastra, senza un odore speciale.

I piatti sono rari, aderenti, successivamente liberi, bianchi, grigiastri.

Variabilità: il colore del cappello varia dal grigio-marrone al grigio-giallo, giallo-marrone, e in età avanzata al marrone scuro e la forma diventa simile a un fiore scuro con petali ricadenti.

Specie simili. L'Udemansiella radiante è così caratteristica e unica per la presenza di rigonfiamenti radianti sul cappello che è difficile confonderla con un'altra specie.

Metodi di cottura: bollito, fritto.

Commestibile, 4a categoria.

Nella prossima sezione dell'articolo scoprirai quali funghi che crescono in estate non sono commestibili.

Funghi estivi non commestibili

Mycena.

Nella foresta di giugno, le micene appaiono su ceppi e alberi marci. Sebbene questi piccoli funghi su uno stelo sottile non siano commestibili, conferiscono alla foresta un aspetto unico e peculiare di diversità e pienezza.

Mycena amikta (Mycena amicta).

Habitat: foreste di conifere e miste, su ceppi, alle radici, su rami morenti, crescono in grandi gruppi.

Stagione: Giugno-settembre.

Il cappello ha un diametro di 0,5-1,5 cm, a forma di campana. Una caratteristica distintiva della specie è un cappello a campana con bordi pressati, con un tubercolo piccolo, simile a un bottone, di colore crema chiaro con centro giallo-marrone o marrone oliva e con bordo leggermente tubolare. La superficie del cappuccio è ricoperta da piccole squame.

Il fusto è sottile, 3-6 cm di altezza, 1-2 mm di spessore, cilindrico, liscio, talora con un processo radicale, dapprima traslucido, poi grigiastro-brunastro, ricoperto da fine granulosità biancastra.

La polpa è sottile, biancastra e ha un odore sgradevole.

Le placche sono frequenti, strette, leggermente discendenti lungo il peduncolo, dapprima bianche, poi grigie.

Variabilità: il colore del cappello al centro varia dal giallo-marrone al marrone oliva, a volte con una sfumatura bluastra.

Specie simili. La Mycena amikta nel colore del cappello è simile alla micena inclinata (Mycena inclinata), che si distingue per un berretto a forma di berretto e una gamba color crema chiaro con una fioritura farinosa.

Non commestibile a causa dell'odore sgradevole.

Mycena è pulita, forma viola (Mycena pura, f. Violaceus).

Habitat: questi funghi crescono in estate nei boschi di latifoglie, tra il muschio e sul suolo della foresta, crescono in gruppi o singolarmente.

Stagione: Giugno-settembre.

Il cappello ha un diametro di 2-6 cm, dapprima è a forma di cono oa campana, successivamente piatto. Una caratteristica distintiva della specie è la forma quasi piatta di un colore di base viola-lilla con strisce radiali profonde e placche seghettate che sporgono ai bordi. Il cappello ha due zone di colore: quella interna è un viola-lilla più scuro, quella esterna è un lilla-crema più chiaro. Succede che ci siano tre zone di colore contemporaneamente: la parte interna è cremosa giallastra o cremosa rosata, la seconda zona concentrica è viola-lilla, la terza, sul bordo, è di nuovo chiara, come al centro.

La gamba è alta 4-8 cm, 3-6 mm, cilindrica, densa, dello stesso colore del cappello, ricoperta da molte fibre longitudinali lilla-nerastre. Negli esemplari maturi, la parte superiore della gamba è colorata in toni chiari e quella inferiore in toni scuri.

La carne al cappello è bianca, alla gamba è lilla, con un forte odore di ravanello e il sapore di una rapa.

Le piastre sono sparse, larghe, aderenti, tra le quali ci sono piastre libere più corte.

Variabilità: il colore del cappello varia notevolmente dal rosa-lilla al viola.

Nei piatti, il colore cambia dal bianco-rosa al viola chiaro.

Specie simili. Questo micene è simile a mycena galericulata, che si distingue per la presenza di un tubercolo pronunciato sul cappello.

Non commestibili, perché insapore.

Canottaggio.

Le prime file di giugno non sono commestibili. Riempiono la foresta in fiore di un fascino particolare.

Riga bianca (album Tricholoma).

Habitat: boschi decidui e misti, soprattutto con betulle e faggi, principalmente su suoli acidi, crescono in gruppi, spesso ai margini, in arbusti, parchi.

Stagione: Luglio-ottobre.

Il cappello ha un diametro di 3-8 cm, a volte fino a 13 cm, asciutto, liscio, dapprima emisferico, poi convesso prostrato. I bordi diventano leggermente ondulati con l'età. Il colore del cappello è inizialmente biancastro o bianco crema, e con l'età - con macchie ocra o giallastre. Il bordo del cappuccio è piegato verso il basso.

La gamba è di 4-10 cm di altezza, 6-15 mm di spessore, cilindrica, densa, elastica, a volte con una fioritura farinosa sulla sommità, curva, fibrosa. Il colore della gamba è dapprima biancastro, poi giallastro con una sfumatura rossastra, a volte alla base con un colore brunastro e restringente.

La polpa è bianca, densa, carnosa, nei funghi giovani con un odore debole e negli esemplari maturi - con un odore pungente di muffa e un sapore pungente.

I piatti sono dentellati, di lunghezza diversa, bianchi, successivamente bianco crema.

Somiglianza con altre specie. La riga è bianca in una fase iniziale di crescita simile a riga grigia (Tricholoma portentosum), che è commestibile e ha un odore diverso, non pungente, ma gradevole.

Man mano che cresce, la differenza aumenta a causa del grigio.

Non commestibile a causa di un forte odore e sapore sgradevoli, che non vengono eliminati nemmeno dopo una lunga bollitura.

messaggi recenti