Quali funghi sono lamellari: foto, nomi e descrizioni di funghi commestibili e velenosi con piatti

Insieme ai funghi tubolari lamellari, sono i più abbondanti e più comunemente mangiati del pianeta. La caratteristica principale di questi corpi fruttiferi è la presenza obbligatoria di un imenoforo sotto forma di piatti. Era consuetudine combinare tutti i funghi con i piatti nella famiglia Agaric. Nella classificazione moderna, sono divisi in diversi gruppi. Quali funghi sono lamellari è descritto in dettaglio in questo materiale.

Funghi lamellari con piatti bianchi e grigi

Può fila (Calocybe gambosa).

Famiglia: Liofilo (Lyophyllaceae)

Stagione: metà maggio - metà giugno

Crescita: singolarmente e in gruppo

Descrizione:

Il cappello è gobbo, poi mezzo spalmato, crema, poi bianco.

La polpa è bianca, densa, con sapore e odore di farina fresca.

Il fusto è cilindrico, biancastro, leggermente ingiallente, frequente, aderente, biancastro, le placche sono strette, frequenti, aderenti, biancastre.

Si usa fresco (bollito per 10-15 minuti) in zuppe e primi piatti, può essere essiccato e messo in salamoia.

Ecologia e distribuzione:

Questi funghi lamellari commestibili si trovano in boschi, prati e giardini decidui leggeri.

Riga dai piedi lilla (Lepista personata).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: metà settembre - fine ottobre

Crescita: raramente singolarmente, più spesso in gruppi, formando anelli

Descrizione:

Nella giovinezza, il berretto ha un bordo dritto e avvolto.

Il gambo dei funghi giovani è viola, fibroso a fiocchi, il cappello ha un diametro fuso, da grigio chiaro a brunastro, uniforme e liscio.

I piatti sono bianchi o grigi, irregolari, la polpa è biancastra o grigiastra, con un odore gradevole.

Un buon fungo commestibile, non necessita di pre-bollitura, ha un ottimo sapore in forma sottaceto e salato, adatto per l'essiccazione.

Ecologia e distribuzione:

Questi funghi dai piatti bianchi crescono nei prati, nei giardini, nei pascoli, amano molto il terreno fertilizzato dal bestiame.

La fila è giallo-marrone (Tricholoma fulvum).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: singolarmente o, più spesso, in gruppo

Descrizione:

La polpa con un inguine di farina di cetriolo.Il cappello è arrotondato, poi consumato, con un tubercolo, bruno-rossastro, rossastro.

La gamba è fusiforme o cucciolo sotto, vuota, rossastra.

Le placche sono dentellate o aderenti a un dente, bianche, frequenti, ricoperte da macchie marroni con l'età.

Il fungo è immangiabile a causa del suo sapore amaro.

Ecologia e distribuzione:

Trovato in foreste decidue e miste. Resistente alla siccità.

Fila separata (Tricholoma sejunctum).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: fine luglio - fine settembre

Crescita: di solito in piccoli gruppi

Descrizione:

I piatti sono grigiastri, setosi, larghi, radi, ramificati a forcella, con piatti.

Il gambo è finemente squamoso, bianco-verdastro in alto, grigio sporco in basso, gonfio alla base, i bordi del cappello sono leggermente incurvati verso il basso.

Il cappello è convesso, con un tubercolo conico, oliva scuro, mucoso con tempo umido La polpa è bianca, giallastra sotto la pelle del cappello e del gambo, con un odore di farina fresca, amara.

Fungo condizionatamente commestibile. Dopo l'ebollizione, è adatto per il decapaggio.

Ecologia e distribuzione:

Forma micorriza con latifoglie e conifere. Si trova principalmente nelle foreste decidue e miste, meno spesso nelle conifere. Predilige luoghi umidi e terreni fertili.

Riga terroso (Tricholoma terreum).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: metà agosto - ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Il cappello è grigio, dapprima largamente campanulato, poi prostrato, lavato con scaglie fibrose Il bordo del cappello è ondulato, screpolato Le placche sono aderenti, larghe, frequenti, bianche o grigiastre.

La polpa è sottile, bianca o grigiastra.

La gamba è cilindrica, cava, grigiastra.

Questi funghi lamellari con piatti bianchi si usano freschi (bollenti per circa 15 minuti), possono essere salati e marinati.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste di conifere e latifoglie (spesso con pini), nelle piantagioni, negli arbusti, nell'erba rara e sui rifiuti.

Udemansiella mucosa (Oudemansiella mucida).

Famiglia: Physalacriaceae

Stagione: metà maggio - fine settembre

Crescita: più spesso in fasci, meno spesso da solo

Descrizione:

Il cappello è bianco, grigio chiaro o marrone crema, convesso, con una superficie mucosa.

La polpa è soda, giallastra-biancastra.

Le placche sono largamente aderenti, dense, bianche, con intervalli ben definiti, la gamba è asciutta e liscia.

Il fungo è commestibile ma quasi insapore.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su grossi rami di alberi vivi, su tronchi morti di latifoglie, più spesso su faggi, aceri, dalla base alla chioma. Distribuito in tutto il mondo. In Russia, è comune nel sud di Primorye, nella parte europea è raro.

Cystoderm amianthinum (Cystoderma amianthinum).

Famiglia: Champignon (Agaricaceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: singolarmente e in piccoli gruppi

Il cappello è piatto-convesso o piatto, con un tubercolo smussato; colore da bruno-rossastro a giallo ocra. Il cappello nei funghi giovani è conico o semisferico. I resti squamosi del velo lungo il bordo del cappello. Il bordo del cappello è frangiato. L'anello è spesso assente.

La gamba è solida, più tardi - vuota, fibrosa, dello stesso colore del cappello.

I piatti sono disuguali, stretti, frequenti, aderenti al gambo, bianchi nei funghi giovani, successivamente giallastri.

La polpa è giallastra, con un odore di muffa.

Il fungo è considerato commestibile condizionatamente, ma il suo gusto è basso.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle conifere, meno spesso nei boschi misti, nelle radure, a volte nei prati, nelle terre desolate, nei parchi; nel muschio, tra le felci, nei mirtilli rossi, spesso scavando in profondità nel suolo della foresta.

Funghi lamellari con berretto marrone o rosso

Entoloma pressato (Entoloma rhodopolium).

Famiglia: Entolomaceae (Entolomataceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: nell'erba e sulla lettiera di foglie in gruppi, file, anelli

Descrizione:

Il cappello dei funghi giovani è a forma di campana, quindi si apre a toni quasi piatti, asciutti, lisci e marroni.

La polpa è friabile, biancastra fondente, leggermente traslucida, con un odore fresco.

Le placche sono rare, aderenti al peduncolo, poi con un dente discendente ad esso, con l'età diventano rosa brillante.

La gamba è bianca, liscia, con un'ovatta, poi con un centro cavo.

Il fungo provoca un grave avvelenamento allo stomaco: dopo 1-3 ore compaiono mal di testa, vertigini, quindi vomito grave, diarrea, che dura fino a tre giorni.

Ecologia e distribuzione:

Questo fungo lamellare dalla cima marrone si trova nelle foreste decidue e miste, formando micorrize con olmo e betulla.

Bracciale webcap (Cortinarius armillatus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: fine luglio - metà ottobre

Crescita: in gruppo e singolarmente

Descrizione:

Ci sono diverse bande irregolari rosse sulla gamba.

Polpa con una sfumatura giallastra e un odore sgradevole.

Il cappello è prima a campana, poi prostrato, con un tubercolo al centro, rosso-marrone. Le placche sono aderenti, larghe, di colore marrone chiaro. La copertura a ragnatela è brunastra-rosata. La gamba è a forma di clava ispessita alla base .

Si usa fresco (bollito per 15 minuti) nei secondi e in salamoia. È meglio raccogliere funghi giovani con un berretto non aperto.

Ecologia e distribuzione:

Questo fungo lamellare dal cappello bruno-rossastro si trova nelle foreste di conifere (con pino) e miste (con betulle), in luoghi umidi, ai margini delle paludi, nel muschio.

Webcap viscido (Cortinarius mucosus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: metà agosto - fine settembre

Crescita: in gruppo e singolarmente

Descrizione:

Il cappello è dapprima a campana smussata, poi convesso, bruno-rossastro, ricoperto da uno spesso strato di muco.

La gamba è mucosa, setosa, bianca, con deboli resti fibrosi del copriletto.

La polpa è dapprima soda, poi morbida, biancastra, le placche aderenti al dente, brunastre, con bordo seghettato.

Si usa fresco nei secondi piatti (previa bollitura), salato e in salamoia. È meglio raccogliere funghi giovani con cappucci aperti.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nei boschi di pino secco e misti, su terreni sabbiosi, nel muschio. Può accumulare metalli pesanti.

Tappo in peluche (Cortinarius orellanus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Luglio - ottobre

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

La polpa è giallastra o brunastra, con un odore di ravanello.

Leggermente ristrette verso la base, giallo chiaro, con squame fibrose longitudinali, prive di cinture Le placche sono aderenti, larghe, spesse, sparse, colore del cappello.

Il cappello è convesso, quindi piatto, con un tubercolo al centro, in feltro oa scaglie fini, arancione o rosso.

Un fungo velenoso mortale contenente la tossina dell'orellanina che colpisce il fegato e i reni. I sintomi dell'avvelenamento compaiono dopo 3-14 giorni.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste decidue, il più delle volte su terreni sabbiosi sotto querce e betulle.

Il più bel webcap (Cortinarius rubellus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è conico, poi prostrato-conico, con un tubercolo appuntito, fibroso, finemente squamoso, rosso.

La polpa è buffy, con un odore crudo e raro.

Leggermente ispessita alla base, fibrosa, colore del cappello con bande irregolari giallastre più chiare Le placche sono aderenti o con una piccola tacca, larghe, radi, spesse, aranciate.

Un micidiale fungo velenoso contenente la tossina orellanina.

Ecologia e distribuzione:

Forma la micorriza con l'abete rosso. Si manifesta nelle foreste di abete rosso e abete rosso su suoli leggermente podzolici. Vista rara. In Russia, è stato trovato solo sull'istmo della Carelia (regione di Leningrado).

Guarda come appare questo fungo lamellare nella foto:

Tappo a placche rosse (Cortinarius semisanguineus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: inizio agosto - fine settembre

Crescita: singolarmente e in gruppo

Descrizione:

Il cappello è convesso, con un tubercolo al centro, brunastro o marrone oliva.

La polpa è di colore marrone chiaro.

La gamba è del colore del cappello o più chiara, nella parte superiore con una tinta violacea, ricoperta da resti filiformi del velo. Le placche sono aderenti, rare, rosso sangue o rosso-bruno.

Il fungo non è commestibile, secondo alcune fonti è velenoso.

Ecologia e distribuzione:

Diffuso, cresce nelle foreste di conifere (pino) e miste. Forma micorriza con pino, possibilmente anche con abete rosso.

Di seguito sono riportati esempi di altri funghi lamellari con descrizioni e fotografie.

Esempi di altri funghi lamellari

Fila squamosa (Tricholoma scalpturatum).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: Giugno - fine ottobre

Crescita: spesso forma "cerchi di streghe", a volte i gruppi di funghi crescono in mazzi

Descrizione:

Il cappello è prima convesso, poi prostrato, talvolta concavo, con un tubercolo, la pelle è a fibra fine o con piccole squame appressate, grigiastre.

La polpa è molto fragile, bianca, l'odore e il sapore sono farinosi.

Il peduncolo è fibroso, grigiastro, a volte con residui di velo sotto forma di ritagli di pelle Le placche sono frequenti, aderenti al dente, ingiallite.

Fungo dal gusto mediocre. Viene utilizzato fresco, salato, in salamoia previa bollitura preliminare.

Ecologia e distribuzione:

Un fungo lamellare chiamato ryadovka squamoso cresce in vari tipi di foreste, giardini, parchi, rifugi forestali, nell'erba, lungo i bordi delle strade.

Riga giallo-rossa (Tricholomopsis rutilans).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: metà luglio - fine ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

La polpa è di colore giallo brillante, con un odore aspro.

Il cappello è convesso, la buccia è giallo-arancio, secca, vellutata, ricoperta da piccole squame violacee, le placche sono strette, giallastre o giallo vivo, sinuose.

Il gambo è solido, poi cavo, spesso ricurvo, con un ispessimento alla base, dello stesso colore del cappello.

Fungo condizionatamente commestibile di bassa qualità. Solo i funghi giovani sono adatti al cibo. Dopo l'ebollizione vengono consumati freschi, salati e in salamoia.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste di conifere, principalmente pini, cresce su legno morto.

Entoloma velenoso (Entoloma sinuatum).

Famiglia: Entolomaceae (Entolomataceae)

Stagione: fine maggio - inizio ottobre

Crescita: su terreni argillosi singolarmente e in piccoli gruppi

Descrizione:

La polpa è bianca, brunastra sotto la buccia del cappello, nei funghi maturi con odore sgradevole.

La coscia di funghi giovani è solida, a maturità - con un ripieno spugnoso.

Il cappello è inizialmente convesso, bianco, poi prostrato, con un grosso tubercolo, giallastro.La superficie della zampa è bianca, serica, successivamente ocra-giallastra, brunastra se pressata, tonalità carnosa rosata.

Il fungo invoca un grave avvelenamento gastrico, come l'entoloma pressato.

Ecologia e distribuzione:

Sul territorio della Russia, si trova nel sud della parte europea, nel Caucaso settentrionale e nel sud della Siberia. Cresce in boschi di latifoglie e misti leggeri (soprattutto boschi di querce) e parchi, formando micorrize con querce, faggi, carpini.

Webcap pigro (Cortinarius bolaris).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: settembre ottobre

Crescita: gruppi di funghi di diverse età

Descrizione:

La polpa è bianca, giallastra o arancio chiaro.

Il cappello è convesso, quindi quasi piatto, densamente ricoperto da piccole squame rossastre.

La gamba è bruno-rossastra, ricoperta di scaglie rosso-rossastre, talvolta con un ispessimento alla base. Nella parte superiore della gamba sono presenti bande rossastre. Le placche sono aderenti, leggermente discendenti, dapprima giallo chiaro, poi rugginose- color ocra.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in vari tipi di foreste, in luoghi umidi, nei muschi. Preferisce terreni acidi. Forma micorriza con alberi di specie diverse. Distribuito in Europa occidentale e centrale. Sul territorio della Russia, si trova nella parte europea, negli Urali meridionali e nella Siberia orientale.

Riconoscibile ragnatela (Cortinarius sodagnitus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: settembre ottobre

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è prima convesso, poi quasi piatto, appiccicoso, viola brillante.

La polpa è bianca nel cappello, lilla nel gambo, le placche sono aderenti ai denti, frequenti, viola brillante, poi bruno-porpora.

Alla base del peduncolo è presente un nodulo ben definito, la copertura fibrosa dei giovani corpi fruttiferi è viola pallido, il peduncolo è di colore vivace.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nei boschi di latifoglie su terreni calcarei, forma micorriza con faggio, carpino, tiglio, quercia. Vista rara. In Russia, è stato trovato nella regione di Penza e nel Caucaso occidentale (territorio di Krasnodar).

Webcap lucido (Cortinarius splendens).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

La polpa è di colore giallo limone o giallo zolfo, a volte con odore di pane.

Il cappello nei funghi giovani è emisferico, quindi si apre e diventa convesso, coperto di muco.

Il gambo è giallo. Nella parte centrale, il cappello è fibroso-squamoso, il colore è giallo-zolfo o giallo-cromo. La parte inferiore del fusto è pubescente, bulbosa ispessimento. Le placche con tacca, aderenti al gambo , sono gialli nei funghi giovani, quindi acquisiscono una tinta floscia.

Fungo velenoso mortale. Probabilmente contiene la tossina orellanina.

Ecologia e distribuzione:

Trovato in boschi di pini e misti. Distribuito in Europa. Trovato sul territorio della Russia nella regione di Penza.

Webcap giallo (Cortinarius triumphans).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: inizio agosto - fine settembre

Crescita: in gruppo e singolarmente

Descrizione:

Il cappello è piatto-convesso, appiccicoso in caso di pioggia, giallo, rosso ocra al centro.

La gamba è di colore giallo chiaro, ispessita verso la base.

La polpa è biancastra con odore gradevole. Il cappello dei funghi giovani è semisferico, a volte appiattito al centro. Sul gambo sono presenti bande rosse squamose lacerate. Le placche sono aderenti dentate, frequenti, larghe, lavanda, poi color argilla.

La più deliziosa delle ragnatele, si usa fresca nei primi piatti (previa bollitura), salata, marinata ed essiccata.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste di latifoglie (con betulle, querce), miste e di conifere (abete rosso-betulla, nelle piantagioni di pini), in luoghi luminosi, in erba e su lettiera.

Webcap viola (Cortinarius tendente al violaceo).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: metà agosto - fine settembre

Crescita: in gruppo e singolarmente

Descrizione:

Il cappello è prima convesso, poi prostrato, tomentoso-squamoso, viola scuro.

La polpa è biancastra, bluastra, viola o grigio-violetta.

Peduncolo fibroso, brunastro o viola scuro, ricoperto di piccole squame nella parte superiore Piatti aderenti al dente, larghi, radi, di colore viola scuro Ispessimento tuberoso alla base del fusto.

Fungo commestibile di media qualità, usato fresco dopo aver bollito per 20 minuti, salato.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste di latifoglie e di conifere (con pini), nelle pinete, in luoghi umidi. Vista rara. Elencato nel Libro rosso della Russia.

Arvicola cilindrica (Agrocybe cylindracea).

Famiglia: Bolbitiaceae

Stagione: primavera - tardo autunno

Crescita: numerosi gruppi

Descrizione:

Il cappello di questo fungo lamellare è dapprima emisferico, poi da convesso a piatto, con un tubercolo leggermente pronunciato; il colore è bianco, ocra, poi brunastro, la buccia è liscia, asciutta, ricoperta da una rete di crepe.

Fusto cilindrico, setoso, densamente pubescente sopra l'anello.

La polpa è carnosa, bianca o leggermente brunastra, con odore di vino, l'anello è ben sviluppato, bianco, marrone a maturità, inserito alto, le placche sono sottili e larghe, ben strette, all'inizio chiare, poi marroni.

Un fungo commestibile ampiamente consumato nell'Europa meridionale e coltivato.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su alberi decidui vivi e morti. Ampiamente distribuito nelle regioni subtropicali e nel sud della zona temperata settentrionale.

Precoce squamosa (Agrocybe praecox).

Famiglia: Bolbitiaceae

Stagione: fine maggio - metà giugno

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Il cappello è convesso e convesso con un tubercolo largo, biancastro o giallastro Il cappello dei giovani funghi è emisferico con un velo velato.

Il peduncolo è cavo, fibroso brunastro sotto l'anello Le placche sono frequenti, aderenti ai denti, biancastre L'anello è membranoso, pendente.

La polpa è bianca, brunastra alla base della coscia, con odore di funghi.

I funghi commestibili condizionatamente, usati freschi nei piatti principali (dopo l'ebollizione), possono essere marinati.

Ecologia e distribuzione:

Si trova ai margini del bosco, nei parchi, negli orti, vicino alle strade, nei cespugli, nell'erba, nel suolo di humus.

Galerina marginata.

Famiglia: Imenogastrico (Hymenogastracea)

Stagione: metà giugno - ottobre

Crescita: in piccoli gruppi e singolarmente

Descrizione:

Le placche sono largamente accrescite, giallastre, la gamba è dura, cava, chiara, giallastra sopra, giallo-ocra sotto l'anello.

Il cappello è convesso, con un largo tubercolo ottuso e un bordo sottile, liscio, rosso ocra quando è bagnato, giallo quando è asciutto.

La polpa è acquosa, rossastra, l'anello è ricurvo, ocra scuro, il cappello dei giovani funghi è a forma di campana, ricoperto dal basso da una coltre di membrana fibrosa.

Il fungo è velenoso, contiene amatossine che danneggiano il fegato.

Ecologia e distribuzione:

Si trova su legno muschioso in decomposizione di specie di conifere e latifoglie, in luoghi umidi, in prossimità di paludi.Diffuso nell'emisfero settentrionale.

Cappello inanellato (Rozites caperatus).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: inizio luglio - inizio ottobre

Crescita: di solito in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è carnoso, a forma di berretto, si raddrizza man mano che cresce, il colore va dal grigio-giallo all'ocra.

La polpa è sfusa, bianca, poi ingiallita, con odore e sapore gradevoli.

Il gambo è forte, ispessito alla base, solido, setoso. Le fibre setose sul cappello sono i resti di una coperta. Con tempo asciutto, i bordi del cappello spesso si rompono. Un anello di pellicola sottile di forma irregolare si adatta perfettamente allo stelo. Le piastre sono relativamente rare, aderenti, di diverse lunghezze.

Delizioso fungo commestibile, può essere cucinato in qualsiasi modo.

Ecologia e distribuzione: Forma micorriza principalmente con conifere. Cresce in luoghi coperti di muschio nelle foreste di conifere e miste, specialmente nei mirtilli, meno spesso nelle foreste di querce. In Russia, è distribuito nelle regioni occidentali e centrali della parte europea.

Psathyrella candolleana.

Famiglia: Psathyrellaceae

Stagione: metà giugno - metà ottobre

Crescita: in gruppi, fasci

Descrizione:

L'orlo dei cappelli spesso si incrina, il cappello è semisferico, poi a campana o di cono largo, a maturità il cappello si apre in modo piatto, con un tubercolo arrotondato.

La polpa è bianca, fragile, senza un gusto e un odore particolari. I resti fibrosi del copriletto si notano nei funghi giovani lungo i bordi del cappello. I piatti sono aderenti, frequenti, stretti, a maturità cambiano colore da biancastro a scuro Marrone.

Gambo a base ispessita, cavo, bianco o crema.

Le informazioni sulla commestibilità di questo fungo, che appartiene al piatto, sono contraddittorie; la raccolta non è consigliata.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su suolo e bosco di latifoglie in decomposizione, su ceppi, arbusti, lungo sentieri e strade, raramente su alberi vivi.

Fila di scarpe (Tricholoma caligatum).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappuccio è semisferico, quindi disteso convesso. I resti di una coperta di feltro lungo il bordo del cappuccio. Le piastre sono frequenti, con piastre.

La gamba sopra l'anello è liscia, bianca; la superficie del cappuccio è lanosa-fibrosa; la gamba è feltro-fibrosa o squamosa.

La polpa è bianca, soda, fragile nel cappello. Il sapore è fresco, farinoso, l'odore è raro-fruttato.

Il fungo è commestibile; è considerato una prelibatezza in Cina e Giappone. Utilizzato nella medicina orientale.

Ecologia e distribuzione:

Forma la micorriza con il pino. Cresce nelle pinete su terreni argillosi sabbiosi. Vista rara. In Russia, si trova nel territorio di Krasnoyarsk e in Estremo Oriente.

Matsutake (Tricholoma magnivelare).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: tarda estate - autunno

Crescita: forma una colonia ad anello

Descrizione:

Il cappello è bianco negli esemplari giovani, giallo o arancio-brunastro in quelli maturi.

La polpa è bianca, carnosa, con un profumo delicato.

Il gambo è denso, carnoso bianco. In un fungo maturo, il cappello si incrina lungo il bordo. Le placche sono frequenti, aderenti, bianche diventano marroni con l'età. I ​​resti del copriletto formano un anello massiccio.

Particolarmente apprezzato nella cucina giapponese e cinese per il suo aroma specifico di pino e il gusto squisito.

Ecologia e distribuzione:

Forma micorriza con pino o abete. Cresce ai piedi degli alberi, nascondendosi sotto le foglie cadute. Preferisce il terreno secco e arido. Trovato in Asia, Nord Europa, Nord America.

Hebeloma rastremato (Hebeloma radicosum).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: Luglio - ottobre

Crescita: singolarmente o in piccoli gruppi

Descrizione:

La buccia è di colore da quasi bianco a marrone argilla o mattone chiaro, lucida. La superficie è ricoperta da scaglie brune, le placche sono sciolte o dentellate, aderenti, frequenti, convesse o pallide convesse.

Il fusto è di colore grigio chiaro o marrone chiaro. Il fondo del fusto è ispessimento fusiforme. La parte lunga e affusolata del fusto è immersa nel substrato.

Il cappuccio è semisferico con bordi arricciati, quindi piatto-convesso L'anello è filmoso, situato sotto le stesse piastre.

La polpa è carnosa, densa, con odore di mandorle amare.

Immangiabile a causa del gusto amaro.

Ecologia e distribuzione:

Forma micorriza con alberi decidui, soprattutto querce. Si manifesta nei boschi di latifoglie su suoli calcarei ben drenati, lungo sentieri, si sviluppa spesso su vecchi ceppi e detriti legnosi, nelle tane dei topi.

Fungo del miele (Hypholoma capnoides).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: metà agosto - fine ottobre

Crescita: in gruppi e grappoli, colonie

Descrizione:

Il cappello è convesso, poi prostrato, di colore da giallo a brunastro.

La gamba è vuota, senza anello, a volte con resti di un velo privato, giallastro, marrone ruggine nella parte inferiore.

La polpa è bianca o di odore gradevole, i piatti dei funghi giovani sono biancastri o giallastre, poi grigio-bluastre.

Un buon fungo commestibile, dopo la bollitura viene utilizzato in zuppe e primi piatti, salato, in salamoia ed essiccato.

Ecologia e distribuzione: Si trova nelle foreste di conifere su legno di pino o abete rosso in decomposizione, su ceppi, radici e intorno a loro, su legno morto.

Falsa schiuma giallo-zolfo (Hypholoma fasciculare).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: fine maggio - fine ottobre

Crescita: in gruppi e grappoli, colonie

Descrizione:

Il cappello è convesso, poi semispeso, giallo, al centro con una sfumatura rossastra.

La polpa è giallo zolfo, amara, con odore sgradevole, i piatti sono aderenti giallo zolfo, poi verdognoli.

La gamba è vuota, spesso curva, gialla.

Fungo debolmente velenoso, provoca disturbi intestinali.

Ecologia e distribuzione:

Si trova nelle foreste di latifoglie e di conifere su legno di latifoglie in decomposizione (betulla, quercia) e, meno spesso, conifere (pino, abete rosso), su ceppi, vicino a loro, su legno morto.

Fungo del miele estivo (Kuehneromyces mutabilis).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: fine maggio - fine ottobre

Crescita: gruppo-fascio, colonia

Descrizione:

Il cappello dei giovani funghi è convesso.

La gamba è densa; nella parte superiore è più chiara del cappello, liscia. La buccia è liscia, viscida. L'anello è filiforme, stretto, ben visibile nei funghi giovani. Sotto l'anello sul gambo compaiono piccole squame scure. Con l'invecchiamento del fungo, il cappello diventa piatto, con un largo tubercolo ben pronunciato, l'anello è spesso di colore bruno-ocra a causa delle spore cadute.

I piatti sono aderenti o discendenti, relativamente inizialmente marrone chiaro bruno-brunastro. La polpa è acquosa, di colore giallo-bruno chiaro, con un gusto delicato e un odore gradevole di legno fresco. I bordi del cappello hanno solchi evidenti. Con l'età, il l'anello può scomparire. Il cappello è spesso più chiaro al centro e più scuro ai bordi. Nella gamba, la carne è più scura. In tempo piovoso, il cappello è traslucido, brunastro, con tempo asciutto è opaco, giallo miele.

Deliziosi funghi commestibili, utilizzati freschi (dopo aver bollito per 5 minuti) in zuppe e secondi piatti, possono essere salati, essiccati e marinati. Hai solo bisogno di raccogliere i cappelli. Le gambe sono commestibili nei funghi giovani e non aperti; in seguito diventano duri. Con tempo asciutto, i funghi del miele diventano spesso vermi a partire dalla gamba.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste decidue e miste, meno spesso di conifere, su legno di latifoglie in decomposizione (di solito betulla), su alberi viventi danneggiati, raramente su legno di abete rosso, su ceppi e intorno a loro, in giardini, parchi, su edifici in legno. In alcuni paesi europei e in Giappone è coltivato su scala industriale.

Specie simili.

Il fungo del miele estivo può essere confuso con un pericoloso fungo velenoso delimitato dalla galleria (Galerina marginata). Le gallerine si differenziano per le dimensioni leggermente più piccole e la superficie fibrosa della parte inferiore dello stelo. I falsi funghi non commestibili o debolmente velenosi del genere Hypholoma (Hypholoma) non hanno un anello sulla gamba.

Guarda come appaiono i funghi lamellari nella foto, i cui nomi sono riportati sopra:

Scala dorata (Pholiota aurivella).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: fine luglio - metà ottobre

Crescita: in grandi gruppi, spesso per diversi anni in un unico luogo

Descrizione:

Il cappello dei funghi giovani è semisferico con bordi ricurvi, giallo dorato o giallo ruggine, il cappello dei funghi maturi è piatto-arrotondato, a volte con un tubercolo al centro.

La polpa dei funghi giovani è bianca, giallastra in quelli maturi.In tempo umido, il cappello è appiccicoso, il cappello è ricoperto da scaglie marroni sparse.

Il peduncolo è giallo, ricoperto di scaglie bruno scuro, l'anello scompare nei funghi maturi, le placche aderiscono al fusto con un dente, prima giallo, poi bruno-ruggine.

Fungo condizionatamente commestibile. Dopo l'ebollizione si consuma fresco, salato e in salamoia. Le gambe dei funghi maturi non sono commestibili.

Ecologia e distribuzione:

Crescono su legno deciduo morto e vivo (pioppo tremulo, betulla, salice).

Scala di ontano (Pholiota alnicola).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: metà agosto - fine settembre

Crescita: gruppi e colonie

Descrizione:

Il cappello dei giovani funghi è convesso.

La polpa è giallastra, con odore sgradevole e sapore amaro, i piatti sono aderenti, giallastri, bruno ruggine a maturità.

Sul gambo è presente uno stretto anello marrone o suoi resti. Il cappello dei funghi maturi è steso, con un tubercolo al centro, giallo o rossastro, appiccicoso. Il gambo sotto l'anello è bruno-ruggine, fibroso. Sul cappello sono presenti visibili rare squame brunastre.

Ecologia e distribuzione:

Crescono nelle foreste decidue, alla base di alberi decidui (betulla, ontano, salice), su ceppi e vicino a loro, nell'erba.

Scala giallo-verdastra (Pholiota gummosa).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: metà agosto - metà ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

La polpa è giallastra, inodore e insapore.

Il cappello è emisferico, successivamente prostrato, con un tubercolo al centro.

Il gambo è ricurvo, denso, alla base di un colore ruggine. Le placche aderenti al gambo, frequenti, mucose cremose, collose, di colore giallo chiaro, a volte con una sfumatura verdastra, finemente squamose. La superficie del cappello è mucosa, appiccicosa , giallo chiaro, a volte con una sfumatura verdastra, finemente squamosa.

Fungo condizionatamente commestibile. Dopo l'ebollizione si consuma fresco e in salamoia.

Ecologia e distribuzione:

Crescono su ceppi di alberi decidui e intorno a loro, nell'erba.

Qui puoi vedere le foto di funghi commestibili e velenosi lamellari, i cui nomi e descrizioni sono presentati in questo articolo:

Fiocco amante del carbonio (Pholiota highlandensis).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: metà giugno - novembre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Le placche sono strettissime, frequenti, chiare, poi bruno oliva, il cappello è convesso, poi convesso, con un largo tubercolo troncato.

La polpa è bruno-giallastra con un leggero odore sgradevole, le scaglie fibrose del velo sono visibili nei funghi giovani all'estremità del cappello.

La gamba è ricoperta nella parte inferiore da piccole squame rosso-brune, la pelle è di colore ocra-marrone, leggermente appiccicoso, con piccole squame radiali.

Non ha valore culinario, ma dopo la bollitura può essere utilizzato fresco nei primi piatti e in salamoia.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in camini abbandonati in luoghi aperti e illuminati. Distribuito nella zona temperata settentrionale.

Squame appiccicose (Pholiota lenta).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: fine agosto - novembre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Il cappello è prima convesso, poi aperto, appiccicoso, cremoso.

La polpa è densa, giallastra, con un odore pungente. La polpa della gamba è acquosa. I piatti sono frequenti, aderenti, cremosi. Sotto gli anelli sulla gamba ci sono scaglie leggermente pressate.

Lo stelo è denso, con resti fibrosi dell'anello.

Funghi commestibili di scarsa qualità. Dopo la bollitura può essere utilizzato fresco nei primi piatti, salato e in salamoia. È meglio raccogliere dei cappelli.

Ecologia e distribuzione:

Cresce vicino alle conifere (abete rosso, pino), vicino al legno in decomposizione, nei cespugli, nel muschio.

Squamosa comune (Pholiota squarrosa).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: metà luglio - inizio ottobre

Crescita: gruppi-grappoli, colonie

Descrizione:

Il cappello è ricoperto da numerose squame brune appuntite, le placche sono aderenti, frequenti, di colore giallo oliva, il cappello è buffy, giallo paglierino lungo il bordo, nei funghi giovani è arrotondato o emisferico.

Una gamba con una fascia squamosa a forma di anello nella parte superiore.

La polpa è densa, giallastra o brunastra, sotto la cintura la gamba è densamente ricoperta di scaglie brune.

Fungo condizionatamente commestibile. Ideale per sottaceti e sottaceti.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su legno morto e vivo, intorno ai tronchi, sulle radici di latifoglie (betulla, pioppo tremulo) e meno spesso conifere (abete rosso), su ceppi e intorno a loro.

Stropharia coronilla.

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: Giugno - settembre

Crescita: sparsi o in piccoli gruppi, singolarmente o 2-3 in uno spinello

Descrizione:

Il cappello è semisferico, liscio, giallo limone.

La polpa è biancastra, densa, carnosa, il sapore e l'odore sono gradevoli, l'anello è stretto, denso, striato.

Il gambo è uniforme, a volte ispessito sotto, di colore bianco, le placche aderivano al gambo con un dente, grigio-lilla, poi nero-brunastro.

Le informazioni sulla commestibilità sono contraddittorie; mangiare non è raccomandato.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nell'erba nei prati, nei campi, nei giardini e nei parchi, nei pascoli, meno spesso nelle foreste. Predilige terreni sabbiosi o concimati.

Tigna (Stropharia rugoso-annulata).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: Giugno - ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

L'anello è membranoso, biancastro, le placche in gioventù sono grigio-violacee, in vecchiaia bruno-violette, frequenti, aderenti al gambo, la polpa è densa, bianca, tenera.

Il cappello in vecchiaia è aperto, giallo o bruno-rossastro, il cappello in gioventù è semisferico, chiuso, il bordo del berretto è inizialmente arrotolato, con i resti di un velo.

La gamba è spessa, dura, liscia, biancastra, poi brunastra, con un anello a coste, vuota nella vecchiaia.

Il fungo può essere fritto, bollito, in umido, utilizzato per insalate e conserve.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su terreno ben fertilizzato, detriti vegetali, di solito al di fuori della foresta, ma occasionalmente nelle foreste decidue. In Russia, si trova in Estremo Oriente. Coltivato in modo industriale.

Stropharia emisferica (Stropharia semiglobata).

Famiglia: Strophariaceae (Strophariaceae)

Stagione: Agosto Sett

Crescita: in piccoli gruppi, raramente singolarmente

Descrizione:

Il cappello in giovane età è emisferico, quindi convesso, a volte piatto, liscio, giallo chiaro o giallo-marrone

La polpa è biancastra o giallastra. Il bordo del cappello è talvolta ricoperto da residui biancastri del velo. Le placche aderenti al gambo, grigiastre in giovane età, bruno-porpora scuro a maturità.

Il gambo è dritto o leggermente ispessito alla base.

Le informazioni sulla commestibilità sono contraddittorie.

Ecologia e distribuzione:

Cresce su letame di cavallo e vacca o su terreno fertilizzato. Appare dopo le piogge.

Fungo del miele d'autunno (Armillaria mellea).

Famiglia: Physalacriaceae

Stagione: Agosto - ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

La carne della gamba è fibrosa, dura; la parte superiore della gamba è un anello bianco

Il cappello dei funghi giovani è sferico, poi piatto-convesso con un tubercolo al centro, giallo-marrone, con piccole squame marroni. La polpa è densa, bianca, con odore gradevole e sapore aspro. I piatti sono leggermente discendenti, frequenti , dapprima bianco-giallastra, poi marrone chiaro.

La gamba è chiara sopra, marrone sotto.

Bel fungo commestibile. L'ebollizione è necessaria prima dell'uso.

Ecologia e distribuzione:

Cresce sia sugli alberi morti che su quelli vivi. Preferisce il legno duro, in particolare la betulla. Durante la stagione, ci sono una o due "ondate" quando i funghi del miele si trovano in grandi quantità.

Bilance alle erbe (Phaeolepiota aurea).

Famiglia: Champignon (Agaricaceae)

Stagione: Agosto - ottobre

Crescita: di solito in gruppo

Descrizione:

La polpa è carnosa, bianca o giallastra, le placche sono frequenti, sottili, aderenti, giallastre.

Il gambo è allargato verso la base o gonfio al centro, monocolore con cappello, il cappello dei funghi maturi è convesso-prostrato, giallo ocra.

Il cappello dei giovani funghi è semisferico o conico, con un denso velo privato grigio-ocra. L'anello è piegato, largo, sottile.

Questo fungo lamellare dalla polpa bianca è stato a lungo considerato commestibile e gustoso, ma recenti ricerche hanno rivelato tracce di acido cianidrico al suo interno.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in rare foreste di latifoglie e conifere, in radure e luoghi aperti, ai lati di strade e radure, in erba, ortiche, in cespugli, su terreni ricchi.

Queste foto illustrano la descrizione dei funghi lamellari:

Fibra di spore stellari (Inocybe asterospora).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Giugno - ottobre

Crescita: a volte in grandi gruppi

Descrizione del fungo lamellare filamentoso stellato-spore:

Il cappello dei funghi giovani è a forma di campana, quello dei funghi maturi è largo, radiale-fibroso, spesso con un bordo sezionato a lama, marrone.

La polpa o giallo paglierino, con un forte odore spermatico e sapore sgradevole I piatti sono aderenti, frequenti, larghi, sporco-brunastri, a volte con una tinta olivastra, con un bordo traballante-pubescente.

La gamba è clavata, solida, fibrosa longitudinalmente, brunastra.

Un micidiale fungo lamellare velenoso, contiene la tossina muscarina.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste decidue e miste, nel muschio, sui rifiuti.

Fibra Patuyar (Inocybe erubescens).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Maggio - ottobre

Crescita: singolarmente e in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è generalmente rossastro, inizialmente a forma di campana, si raddrizza nel tempo. I bordi del cappello presentano profonde fessure radiali, soprattutto nei funghi vecchi. La buccia è liscia, con una lucentezza setosa.

La polpa è bianca, se danneggiata diventa rossa, con un gusto piccante.

Il gambo è dello stesso colore del cappello, forte, leggermente ispessito alla base, con scanalature longitudinali Le placche sono molto frequenti, non larghe, rosa, poi brune, bianche ai bordi e ricoperte di lanugine.

Un micidiale fungo velenoso contenente la tossina muscarina.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in latifoglie, conifere, boschi misti, parchi, giardini, generalmente su suoli calcarei e argillosi. Forma micorriza con faggio, tiglio.

Fibra di terra (Inocybe geophylla).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: metà luglio - metà settembre

Crescita: singolarmente e in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è convesso, prostrato con un tubercolo appuntito, lucido, prima biancastro, poi crema o ocra. Il cappello dei giovani funghi è conico. Le placche sono frequenti, larghe, quasi libere, grigiastro-giallastre, poi bruno-giallastre.

La gamba è solida, poi vuota, biancastra, poi brunastra.

La polpa è biancastra, con un leggero odore sgradevole.

Questo tipo di fungo lamellare è mortalmente velenoso e contiene la tossina muscarina.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste di conifere, conifere-latifoglie e latifoglie, ai margini dei boschi, nei parchi, negli arbusti, nell'erba.

Fibra strappata (Inocybe lacera).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: Luglio - settembre

Crescita: singolarmente e in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello è semispeso, a forma di campana, con un tubercolo al centro, a scaglie fini, di colore giallo bruno, il bordo del cappello è bianco, traballante.

La polpa del cappello è bianca, il sapore è prima dolce, poi amaro.

Il peduncolo è denso, bruno, con scaglie fibrose Le placche sono larghe, aderenti al peduncolo, bruno-brunastre con margine bianco.

Un micidiale fungo velenoso contenente la tossina muscarina.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in luoghi umidi, lungo i bordi di strade e fossati. Preferisce terreni sabbiosi, montagne, foreste di conifere e latifoglie.

Fibra fratturata (Inocybe rimosa).

Famiglia: Ragnatele (Cortinariaceae)

Stagione: metà luglio - metà settembre

Crescita: singolarmente e in piccoli gruppi

Descrizione:

Il cappello dei funghi giovani è conico, a forma di campana, il colore varia dal biancastro al giallo-brunastro. Il cappello dei funghi maturi è sostanzialmente a forma di campana, spalmato con un tubercolo appuntito, screpolato, con polpa traslucida. I piatti di questo fungo sono frequenti, larghe, quasi libere.

La polpa è biancastra, brunastra nel gambo, a volte con un odore sgradevole.

La gamba è profondamente radicata nella lettiera, fibrosa, spesso attorcigliata.

Un micidiale fungo velenoso contenente la tossina muscarina.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste di latifoglie e di conifere, lungo i bordi, nell'erba.

Psathyrella velutina.

Famiglia: Psathyrellaceae

Stagione: metà luglio - ottobre

Crescita: singolarmente e in gruppo

Descrizione:

Il cappello è bruno-rossastro, a squame tomentose con un tubercolo; il bordo del cappello è con un bordo fibroso.

La gamba è fibrosa-squamosa, cava, con resti anulari del copriletto.

La polpa è marrone sbiadita, friabile, con odore speziato, i piatti sono brunastri in gioventù, poi viola-neri, ricurvi, dentellati-aderenti, con goccioline di liquido biancastre.

La maggior parte delle fonti classifica il fungo come commestibile condizionatamente. Usato fresco dopo l'ebollizione.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste decidue e miste, in luoghi aperti, su suolo e legno marcio, in erba, lungo i bordi delle strade, in prossimità di strade forestali.

Fungo del miele di prato (Marasmius oreades).

Famiglia: Non infiammabile (Marasmiaceae)

Stagione: fine maggio - fine ottobre

Crescita: abbondante, spesso in file, archi e "cerchi di streghe"

Descrizione:

Il cappello è prima a forma di cono, poi convesso, disteso, opaco-grumoso, marrone chiaro con tempo umido, con tempo asciutto sfuma in crema pallida.

La polpa è giallognola pallida, con un odore gradevole pungente, i piatti sono radi, larghi, aderenti, poi quasi liberi, leggeri.

Il gambo è uniforme, fibroso, denso, solido, monocolore con un cappello Il bordo del cappello è irregolare, seghettato.

Deliziosi funghi commestibili. Si usano solo cappelli perché le gambe sono molto rigide. Adatto a tutti i tipi di lavorazione.

Ecologia e distribuzione:

Cresce in aree erbose aperte - prati, pascoli, orti, frutteti, ai margini dei campi, ai bordi delle strade, ai margini dei boschi e nelle radure.

Conico fragile (Psathyrella conopilus).

Famiglia: Psathyrellaceae

Stagione: primavera Autunno

Crescita: singolarmente e in gruppo

Descrizione:

Il cappello è di forma conica, solcato, la buccia è liscia, di colore bruno-bruno scuro, quando si asciuga diventa giallo ocra.

Il gambo è bianco, cavo, fragile, le placche sono aderenti, frequenti, fragili, dal grigio al nero con bordo bianco.

La polpa è di colore marrone, molto sottile, dal sapore delicato.

Non ha valore nutritivo. Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste decidue, su suoli umidi, parchi, giardini, su suoli ricchi di azoto, su prati, su rami o scarti di legno, su lettiera, su suoli concimati. In Russia, si trova nella parte europea, nel Caucaso, in Estremo Oriente.

Lacca comune (Laccaria laccata).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: metà luglio - ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Il cappello è convesso, di colore rosa-carnoso o giallo-rossastro. Il cappello dei funghi maturi è scolorito, prostrato con un bordo incrinato irregolare. Le placche sono aderenti o debolmente discendenti, spesse, larghe, cerose. Il centro del cappello ha una depressione.

La polpa è acquosa, inodore.

La gamba è uniforme, dello stesso colore del cappuccio, traslucida.

Il fungo è commestibile, usato fresco dopo l'ebollizione.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste decidue e miste leggere, ai margini dei boschi, nei prati, nei parchi e nei giardini, negli arbusti. Evita i luoghi eccessivamente umidi, asciutti e bui.

Cetriolo Macrocystidia (Macrocystidia cucumis).

Famiglia: Ordinario (Tricholomataceae)

Stagione: fine giugno - metà ottobre

Crescita: in gruppi

Descrizione:

Il cappello è sostanzialmente a forma di campana, con un tubercolo.

Il gambo è cilindrico o appiattito vellutato, di colore marrone.

La polpa è densa, giallo scuro, con un odore acido di aringa. I piatti sono bassi, con un ventre, rosato. Il bordo del cappello è con un bordo ocraceo chiaro. La superficie del cappello è marrone castagna, liscia .

Ecologia e distribuzione:

Cresce in boschi di conifere (abete rosso) e misti (con betulle), ai margini del bosco, prati alluvionali, parchi, giardini, sul suolo, valle muschiosa, detriti vegetali, letame.

L'entoloma è bello (Entoloma nitidum).

Famiglia: Entolomaceae (Entolomataceae)

Stagione: metà luglio - fine settembre

Crescita: piccoli gruppi

Descrizione:

I piatti sono abbastanza frequenti, biancastri, poi virano al rosa.

La polpa è biancastra, densa, con un debole spargolo o farina.

Un berretto con un evidente tubercolo al centro, grigio-blu, lucido.

La gamba è liscia, lucida, foderata longitudinalmente, dello stesso colore del cappuccio.

Ecologia e distribuzione:

Cresce nelle foreste miste (con pino, abete rosso, betulla) e conifere, nel muschio, in luoghi umidi. Preferisce terreni acidi. Diffuso in Europa, ma piuttosto raro.

Riga viola (Lepista nuda).

Famiglia: Ordinario

Stagione: fine agosto - dicembre

Crescita: in gruppi, file e anelli

Descrizione:

Il gambo è leggermente ispessito verso la base, solido nei funghi giovani, successivamente con cavità.

Il cappello è carnoso, nei funghi giovani è emisferico, viola brillante, successivamente convesso-prostrato o depresso, brunastro.

La polpa è densa, viola chiaro, più tardi - più morbida, crema-ocra, con un debole odore di anice.I piatti sono frequenti, sottili, aderenti a un dente o quasi liberi, viola.

Fungo condizionatamente commestibile, usato dopo aver fatto bollire per 20 minuti fresco (fritto, in umido), salato e in salamoia (funghi giovani resilienti).

Ecologia e distribuzione:

Cresce su lettiera in decomposizione, sul terreno, vicino a cumuli di sottobosco, su aghi caduti, nelle foreste di conifere e miste, nei giardini, sui cumuli di compost. Tollera bene le piccole gelate.

E in conclusione - un'altra selezione di foto di funghi lamellari commestibili e non commestibili:

messaggi recenti