Come gestire correttamente i funghi dopo la raccolta: metodi di pretrattamento prima della cottura

Gli amanti della "caccia tranquilla" prendono uno dei posti più degni del "regno" dei funghi per le capsule di latte allo zafferano. Questi funghi sono degni di rispetto, perché sono piacevoli non solo da raccogliere, ma anche da cucinare. Una vasta gamma di piatti viene preparata da questi corpi fruttiferi, comprese deliziose preparazioni per l'inverno. Va notato che non un solo tipo di fungo è sottoposto a tanti metodi di lavorazione come la camelina.

Tuttavia, per preparare i corpi fruttiferi per un processo piuttosto importante: la lavorazione, devono essere adeguatamente elaborati. La qualità delle preparazioni future, così come i termini della loro conservazione, dipenderà dalla lavorazione delle capsule di latte allo zafferano.

Lavorazione primaria delle capsule di latte allo zafferano in foresta ea casa

Per una rapida pulizia dei funghi a casa, l'opzione migliore sarebbe la lavorazione primaria della camelina nella foresta durante la raccolta. Per questo hai bisogno di:

  • Taglia le aree sporche e rovinate dai funghi con un coltello, il che farà risparmiare tempo in futuro.
  • Rimuovere i resti di erba, foglie e aghi dalla superficie del cappuccio, tagliare le punte delle gambe.

Il pretrattamento delle capsule di latte allo zafferano comprende diverse opzioni. Tutto dipende dal tipo di piatti che verranno preparati da loro. Pertanto, prima che i funghi appaiano come spuntino sul tavolo, devono essere sottoposti non solo alla pulizia dalla contaminazione, ma anche al trattamento termico.

La successiva elaborazione viene eseguita a casa. Come gestire correttamente i funghi dopo la raccolta mostrerà una descrizione dettagliata:

  • I funghi vengono selezionati, marci e vermi, se presenti, vengono scartati. Dopo il taglio, quando interagiscono con l'aria, i funghi possono cambiare leggermente l'ombra da rosso a verdastro o bluastro: questo è un processo completamente naturale e non c'è assolutamente alcun problema con questo.
  • I corpi fruttiferi giovani e interi dovrebbero essere messi da parte in una direzione e esemplari tagliati, spezzati e grandi nell'altra.
  • Se la lavorazione primaria non è stata eseguita nella foresta, è necessario tagliare la parte inferiore della gamba e rimuovere lo strato superiore delle piastre se è danneggiato.
  • Come elaborare ulteriormente i funghi funghi?

  • Distribuire i funghi in una grande quantità di acqua fredda e mescolare bene con le mani in modo da rimuovere tutta la sabbia dai piatti. Tuttavia, notiamo che se si prevede di essiccare o congelare i funghi, è vietato lavare i corpi fruttiferi. Ciò può influire notevolmente sull'ulteriore conservazione del prodotto principale e può essere completamente rovinato.

Inoltre, ogni specialista culinario determina in modo indipendente quali ricette per la lavorazione dei funghi utilizzerà. La lavorazione dei corpi fruttiferi per la conservazione a lungo termine implica processi di conservazione come il decapaggio, la salatura, la frittura, il congelamento e il caviale di funghi. Gli esemplari piccoli e forti sono adatti per il decapaggio e il decapaggio. I funghi grandi, tritati o spezzati vengono tagliati a pezzi e inviati per un'altra lavorazione.

Come lavorare velocemente i funghi prima di salarli con metodi freddi e caldi

Ad esempio, l'opzione più comune per la raccolta dei funghi è salarli. Come lavorare correttamente i funghi prima di salarli in modo che il risultato sia un delizioso prodotto in scatola?

Vale la pena dire che i funghi sono considerati uno dei funghi più puri. Sebbene i loro cappelli siano un po 'appiccicosi e l'erba con le foglie cadute si attacchi a loro, la lavorazione dei funghi prima della cottura non è affatto un lavoro che richiede tempo: tutti i detriti forestali aderenti possono essere facilmente rimossi dalla superficie dei cappelli. Inoltre, i funghi crescono principalmente su terreni sabbiosi, quindi la sabbia può raccogliersi tra i piatti, ma può anche essere facilmente rimossa con l'acqua.

Come si processano le capsule di latte allo zafferano per il decapaggio, se si sceglie il metodo freddo o caldo?

  • Per fare questo, i funghi vengono puliti dallo sporco e le punte delle gambe vengono tagliate.
  • Gli esemplari rotti e brutti vengono completamente scartati.
  • Versare acqua fredda, lasciare agire 30-40 minuti, quindi risciacquare con le mani.
  • Mettere su un colino grande o una griglia e lasciar sgocciolare.
  • Inoltre, secondo la ricetta scelta, i funghi vengono salati o in salamoia.

Se i funghi sono destinati alla salatura a secco, non dovrebbero mai essere bagnati. I funghi si puliscono utilizzando una spugna da cucina umida o un vecchio spazzolino da denti a setole medie.

Questa opzione può essere una delle più accettabili a casa, in quanto consente di elaborare rapidamente i funghi per i processi successivi.

Come lavorare i funghi per il congelamento: una corretta pulizia

C'è un altro modo per lavorare i cappucci del latte allo zafferano - prima del congelamento. Va ricordato che se parliamo di congelamento, non vengono lavati, ma puliti come prima della salatura a secco.

Come elaborare correttamente i funghi per il congelamento in modo che non perdano il loro aspetto e sapore?

  • La superficie dei tappi viene pulita con un tovagliolo da cucina umido, una spugna o uno spazzolino da denti.
  • Le punte delle cosce vengono tagliate e distribuite su un apposito vassoio, leggermente cosparse di sale non iodato.
  • Quindi vengono posti nel congelatore per 3-4 ore e l'attrezzatura viene accesa alla temperatura più bassa possibile.
  • Tirano fuori, versano i funghi in sacchetti di plastica, spremono l'aria e li rimandano nel congelatore.

I funghi congelati possono essere utilizzati per preparare qualsiasi cibo delizioso, comprese zuppe e salse.

Qual è il modo migliore per maneggiare le capsule di latte allo zafferano?

Qual è il modo migliore per lavorare i funghi da friggere in modo che nulla influenzi le qualità gastronomiche dei corpi fruttiferi? Anche prima di friggere i funghi, viene eseguito lo stesso metodo di pulizia e risciacquo di prima della salatura. Tuttavia, alcune casalinghe preferiscono fare a meno dell'acqua nella lavorazione dei funghi, utilizzando il lavaggio a secco. Credono che allora più aroma e gusto rimarranno nei corpi fruttiferi.

  • Se i funghi vengono trattati con acqua, dopo il lavaggio vengono disposti su grate in modo che tutto il liquido sia di vetro.
  • Quindi tagliarli a pezzi e stenderli in una padella calda e asciutta.
  • Friggere a fuoco medio fino a quando il liquido evapora, quindi versare l'olio vegetale, continuando a friggere i corpi dei frutti fino a doratura.
  • Se i funghi sono stati pelati con una versione secca, possono essere fritti nell'olio subito dopo il taglio.

Lavorazione a caldo di capsule di latte allo zafferano

Molte casalinghe esperte usano un'altra opzione per la lavorazione dei tappi di latte allo zafferano: la pulizia a caldo. Questo metodo include la pulizia preliminare dei funghi dai detriti della foresta: aghi, erba e resti di foglie.

  • Successivamente, i corpi fruttiferi vengono versati in un grande contenitore con acqua fredda, viene aggiunto un po 'di sale e lavati con le mani.
  • Taglia la maggior parte della gamba, distribuiscila in piccoli lotti in uno scolapasta, tappi verso il basso.
  • Vengono lavati sotto alta pressione di acqua fredda in modo che la sabbia rimanente fuoriesca completamente dai funghi.
  • In una padella smaltata, fate bollire l'acqua, aggiungete un pizzico di acido citrico e 1-2 cucchiai. l. sale.
  • Versare i funghi lavati e spegnere subito il fuoco, lasciandoli raffreddare completamente. Quindi puoi usare i funghi a tua discrezione: sottaceto, sale caldo o friggere.

Puoi anche lavorare le capsule del latte allo zafferano facendo bollire in più fasi, cambiando l'acqua ogni volta.

  • Dopo aver pulito e tagliato le punte del gambo, i funghi vengono lavati e subito introdotti in acqua bollente salata.
  • Far bollire per 5 minuti, scolare e lasciar sgocciolare un po 'dal liquido in eccesso.
  • Si fa bollire una nuova porzione di acqua e si introducono i funghi, facendo bollire per altri 5 minuti.
  • Scolateli, metteteli in uno scolapasta e lasciateli scolare.
  • I funghi possono essere bolliti 2-3 volte in acque diverse con l'aggiunta di una piccola quantità di sale.

Molte casalinghe usano la sbollentatura nella lavorazione a caldo dei funghi.

  • I corpi fruttiferi pre-puliti e lavati vengono distribuiti in uno scolapasta in piccole porzioni.
  • Vengono introdotti in acqua bollente per 2-3 minuti e mettono immediatamente uno scolapasta con i funghi sotto un getto di acqua fredda.Tali "procedure" consentono ai funghi di rimanere elastici e non rompersi. Inoltre, questa opzione viene utilizzata per preservare il colore e l'aroma dei funghi durante il metodo di salatura a freddo.

messaggi recenti